Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.401,21
    +434,48 (+1,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Wall Street: futures ancora in calo dopo peggiore seduta S&P da ottobre. Cancellati guadagni 2021

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Sessione negativa per Wall Street: ieri, mercoledì 27 gennaio, è stata in particolare la seduta peggiore per lo S&P 500 dallo scorso ottobre. L'indice benchmark della borsa Usa è sceso di 99 punti (-2,6%), a 3.750, cancellando in questo modo i guadagni incassati dall'inizio del 2021. Male anche il Nasdaq -2,6%, il Dow Jones -2,1% e il Russell 2000 -2,1%. Dopo le perdite di ieri, i futures sugli indici azionari Usa perdono ancora terreno, scontando i cali di Apple e Tesla dopo la diffusione dei risultati di bilancio. Le rassicurazioni dovish della Federal Reserve non hanno aiutato: ieri la banca centrale americana ha confermato i tassi attorno allo zero e l'acquisto di bond per un valore di almeno $120 miliardi al mese. Nella conferenza successiva al meeting del Fomc, il presidente Jerome Powell ha detto che "l'economia è molto lontana dal centrare i nostri obiettivi di politica monetaria e di inflazione e, probabilmente, ci vorrà del tempo prima che vengano compiuti ulteriori significativi progressi". Euro piatto nei confronti del dollaro, in lieve ribasso, cede lo 0,09% a $1,2097. In generale, l'avversione al rischio premia il biglietto verde.