Italia markets close in 2 hours 34 minutes
  • FTSE MIB

    24.309,37
    -493,53 (-1,99%)
     
  • Dow Jones

    34.742,82
    -34,98 (-0,10%)
     
  • Nasdaq

    13.401,86
    -350,34 (-2,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.608,59
    -909,71 (-3,08%)
     
  • Petrolio

    64,14
    -0,78 (-1,20%)
     
  • BTC-EUR

    45.436,05
    -2.293,00 (-4,80%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.580,99
    +19,69 (+1,26%)
     
  • Oro

    1.835,80
    -1,80 (-0,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0040 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    4.188,43
    -44,17 (-1,04%)
     
  • HANG SENG

    28.013,81
    -581,89 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.927,26
    -106,99 (-2,65%)
     
  • EUR/GBP

    0,8596
    +0,0006 (+0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0972
    +0,0039 (+0,35%)
     
  • EUR/CAD

    1,4726
    +0,0043 (+0,29%)
     

Wall Street futures deboli: occhio a tassi Treasuries e al forex in attesa di dato chiave Usa

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

In attesa del dato chiave di oggi, rappresentato dall'indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti, i futures sono piuttosto deboli. Il dato, cruciale termometro del trend dell'inflazione, sarà reso noto alle 14.30 ora italiana. Gli economisti intervistati da Dow Jones prevedono un aumento dello 0,5% su base mensile e del 2,5% su base annua. Ieri sessione poco mossa per Wall Street, che ha visto fare peggio il Nasdaq, in calo in chiusura dello 0,4% circa. Alle 12.30 circa ora italiana i futures sul Dow Jones sono in rialzo dello 0,09% a 33.661 punti, mentre quelli sul Nasdaq cedono lo 0,05% a 13.801 punti. I futures sullo S&P 500 sono anch'essi piatti, con una variazione pari a +0,04% a 4.121 punti. I tassi dei Treasuries decennali Usa sono in rialzo all'1,685%, ma nelle ultime ore sono saliti fino all'1,691%. Sul mercato del forex, l'euro scende dello 0,13% circa a $1,1895, perdendo così quota $1,19. La moneta unica arretra anche nei confronti dello yen, -0,14% a JPY 130,10 e della sterlina, -0,18% a GBP 0,8653. Verso il franco svizzero avanza dello 0,16% a CHF 1,1007. Il sentiment degli investitori è cauto in attesa dell'avvio della stagione delle trimestrali Usa, che vedrà protagonisti i risultati di bilancio, questa settimana, di alcuni nomi importanti come JPMorgan Chase, Goldman Sachs e Delta Air Lines.