Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.690,16
    -29,27 (-0,08%)
     
  • Nasdaq

    15.756,37
    +69,45 (+0,44%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1352
    +0,0079 (+0,70%)
     
  • BTC-EUR

    44.584,12
    -726,91 (-1,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.320,82
    +15,70 (+1,20%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.692,16
    +5,41 (+0,12%)
     

Wall Street futures incerti post record in attesa dato inflazione Usa. Focus su Tesla e GE

·2 minuto per la lettura

Futures Usa incerti a Wall Street, in attesa del dato cruciale relativo all'inflazione degli Stati Uniti, misurata dall'indice dei prezzi alla produzione, che sarà diramato alle 14.30 ora italiana. Gli economisti intervistati da Dow Jones prevedono un rialzo, su base mensile, pari a +0,6%. Alle 13 circa ora italiana, i futures sul Dow Jones perdono lo 0,08% a 36.284 punti, mentre i futures sullo S&P 500 sono piatti con una variazione pari a +0,03% a 4.695. I futures sul Nasdaq avanzano dello 0,20% a 16.363 punti. La borsa Usa riparte da nuovi record: ieri il Dow Jones è salito di 104 punti (+0,29%), segnando la 44esima chiusura a livelli record dell'anno; lo S&P è salito di appena +0,09%, chiudendo al di sopra della soglia di 4.700 punti per la prima volta nella sua storia. Il Nasdaq Composite ha fatto +0,07%, riportando l'undicesima seduta consecutiva di guadagni, la fase rialzista più lunga dal dicembre del 2019. Il listino tecnologico ha chiuso al nuovo record per la 44esima volta nel 2021. Tesla in ripresa dopo aver perso alla vigilia il 5% circa, dopo l'esito del sondaggio su Twitter lanciato dal fondatore e ceo Elon Musk. Musk ha chiesto ai suoi followers se vendere o meno il 10% delle sue azioni Tesla per pagare le tasse: il 58% dei partecipanti al sondaggio ha risposto "SI", portando il mercato a scontare il possibile smobilizzo di parte delle quote detenute dall'AD. Ma oggi il titolo sale di oltre l'1%. Protagonista è sicuramente il rally di GE, che vola di oltre il 12% in premercato dopo che David Faber della CNBC ha riportato le indiscrezioni secondo cui il colosso si dividerà in tre società, che si focalizzeranno sull'aviazione, sull'healthcare e sull'energia. Ieri Wall Street ha beneficiato dell'approvazione, da parte della Camera dei Rappresentanti Usa, della proposta del maxi piano di infrastrutture, del valore di oltre $1 trilione, che ha ottenuto già il via libera del Senato nel mese di agosto. Ora si attende la firma del presidente americano Joe Biden per la trasformazione della proposta in legge. Il pacchetto fornirà nuovi fondi a favore di progetti che coinvolgeranno la rete dei trasporti, la banda larga, le utilities e altri settori. Il Dow Jones in particolare ha beneficiato dell'effetto dell'approvazione del disegno, con Caterpillar, il colosso produttore di macchinari industriali, balzato oltre il 4%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli