Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.054,69
    -43,09 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Wall Street futures positivi in attesa report occupazione Usa. Tesla spodesta Facebook dal quinto posto nello S&P 500

Laura Naka Antonelli
·2 minuto per la lettura

Futures su Wall Street positivi, in attesa del report occupazionale Usa, che sarà diffuso alle 14.30 ora italiana. I futures sul Dow Jones anticipano un avvio di seduta, per l'indice, in rialzo di 90 punti; su anche i contratti sullo S&P 500 e sul Nasdaq 100. Ieri il Nasdaq Composite ha superato la soglia di 13.000 punti per la prima volta in assoluto, incassando un guadagno del 2,6%. Il Dow Jones e lo S&P 500 hanno chiuso rispettivamente, anch'essi per la prima volta, sopra le soglie di 31.000 e di 3.800, dopo che il Congresso americano ha certificato la vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali dello scorso 3 novembre, e il presidente americano Donald Trump, dopo aver sobillato i suoi fan a invadere Capitol Hill nell'assalto storico del 6 gennaio scorso, ha ammesso per la prima volta dal voto che la presidenza di Biden inizierà il prossimo 20 gennaio. Riguardo al report occupazionale Usa, gli analisti prevedono per il mese di dicembre una crescita di nuovi posti di lavoro di appena 50.000 unità. Non manca chi paventa una perdita dei posti di lavoro, piuttosto che una crescita, a causa delle misure di lockdown che sono state reimposte in diverse aree negli Stati Uniti per contrastare la pandemia del coronavirus Covid-19. Attenzione tra i titoli ad Apple, dopo che Hyundai Motor ha annunciato di aver intavolato trattative iniziali con il gruppo per lavorare insieme alla produzione di una auto elettrica: "Sappiamo che Apple ha avviato discussioni con diversi produttori globali di auto, inclusa Hyundai Motor. Visto che le trattative si trovano allo stadio iniziale, niente è stato ancora deciso", ha riferito alla Cnbc Chery Kang, portavoce di Hyundai. C'è da dire tuttavia che, dopo le parole del portavoce, Hyundai ha diramato un comunicato, in cui non ha fatto menzione del colosso di Cupertino, parlando più in generale di richieste ricevute "in merito a una potenziale cooperazione, da parte di diverse società, per lo sviluppo di EV (auto elettriche) a guida autonoma". La notizia ha fatto comunque balzare del 20% circa i titoli Hyundai alla borsa di Seoul, facendo volare l'indice Kospi del 4% circa. Apple sale in premercato dell'1,4% circa, dopo aver guadagnato ieri più del 3%. Continua a correre anche Tesla, che avanza di oltre +3% dopo essere balzata ieri dell'8% circa, facendo diventare Elon Musk l'uomo più ricco del mondo, al posto di Jeff Bezos, fondatore di Amazon. Nell'indice S&P 500 in cui è entrata a dicembre, Tesla è diventata la quinta società per capitalizzazione di mercato (valore pari a $717 miliardi), superando Facebook. Il titolo è volato oltre la soglia psicologica di 800 dollari, pochi giorni dopo aver superato quota $700.