Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.381,35
    -256,37 (-1,13%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,26 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,14 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.519,18
    -179,08 (-0,62%)
     
  • Petrolio

    52,04
    -1,53 (-2,86%)
     
  • BTC-EUR

    30.176,74
    +78,96 (+0,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    701,93
    -33,21 (-4,52%)
     
  • Oro

    1.827,70
    -23,70 (-1,28%)
     
  • EUR/USD

    1,2085
    -0,0071 (-0,58%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.573,86
    +77,00 (+0,27%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.599,55
    -41,82 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8887
    +0,0010 (+0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0759
    -0,0034 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5369
    +0,0008 (+0,05%)
     

Wall Street giù nel primo giorno di trading dell'anno: per Dow Jones prima volta dal 2016

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Sessione negativa per Wall Street nel primo giorno di contrattazioni del 2021: ieri il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in calo di 382,59 punti, a 30.223,89 punti; lo S&P 500 è sceso dell' 1,5% a 3.700,65, il Nasdaq Composite ha segnato anch'esso una flessione dell'1,5%, a 12.698,45 punti. Per il Dow Jones, si è trattata della prima sessione in rosso nel primo giorno di trading dell'anno dal 2016. Il sentiment degli investitori continua a far fronte alle notizie sul coronavirus. Nel Regno Unito il premier Boris Johnson ha annunciato un lockdown nazionale effettivo dalla giornata di oggi: si tratta del terzo lockdown nazionale nel paese. Johnson ha lanciato l'alert sulla variante inglese, parlando di situazione "allarmante". La variante sarebbe più contagiosa "dal 50% al 70%" rispetto al precedente ceppo, stando a quanto ha dichiarato il premier britannico.