Italia markets open in 28 minutes
  • Dow Jones

    29.872,47
    -173,77 (-0,58%)
     
  • Nasdaq

    12.094,40
    +57,62 (+0,48%)
     
  • Nikkei 225

    26.537,31
    +240,45 (+0,91%)
     
  • EUR/USD

    1,1937
    +0,0018 (+0,16%)
     
  • BTC-EUR

    14.934,17
    -153,40 (-1,02%)
     
  • CMC Crypto 200

    346,65
    -23,86 (-6,44%)
     
  • HANG SENG

    26.753,55
    +83,80 (+0,31%)
     
  • S&P 500

    3.629,65
    -5,76 (-0,16%)
     

Wall Street immune da record contagi Covid, in volata Cisco e Disney dopo i conti

Redazione Finanza
·1 minuto per la lettura

Partenza lanciata per Wall Street dopo il passo falso della vigilia. Il Dow Jones sale dello 0,78% sopra i 29.300 punti, l'S&P500 avanza dello 0,8% e il Nasdaq segna un +0,83%. Una sponda al rally arriva ai conti di Disney e Cisco che hanno battuto le attese. Il mercato non sembra invece temere la nuova impennata di casi Covid. Gli Stati Uniti ieri hanno registrato oltre 153.000 nuovi casi, un nuovo record, mentre il tasso di mortalità medio a sette giorni è salito a oltre 1.000 per la prima volta da agosto. Dall'inizio della pandemia sono oltre 10,5 milioni i casi di positività negli Usa. Sul virus titme banco la polemica innescata da un tweet di ieri di Elon Musk che ha messo in dubbio l'efficacia dei test rapidi che hanno evidenziato per lui dei dati contrastanti (due positivi e due negativi). Tra i singoli titoli Walt Disney segna +1,96% dopo la pubblicazione dei conti del quarto trimestre. I ricavi sono risultati maggiori del previsto (14,71 miliardi di dollari vs 14,2) grazie alla forte crescita degli abbonamenti in streaming, dando luogo ad una perdita per azione più contenuta (0,2 dollari vs 0,71 attesi). Megli fa Cisco Systems con quasi +7% in scia a conti trimestrali migliori delle attese. Gli utili per azione si sono attestati a 0,76 dollari, rispetto ai 0,70 dollari di consenso. Inoltre, anche i ricavi sono stati maggiori del previsto, pari a 11,93 miliardi di dollari verso 11,85 miliardi attesi. Migliore del previsto anche la guidance per il secondo semestre sia sul fronte utili che ricavi.