Italia Markets close in 1 hr 52 mins

Wall Street pimpante con segnali positivi sul fronte Cina-Usa

Davide Pantaleo
 

La chiusura contrastata di ieri, quando a salire è stato solo il Nasdaq Composite, pare destinata a lasciare il posto ad un ritorno degli acquisti corale sui principali indici. I futures viaggiano tutti in buon rialzo e vedono il contratto sull'S&P500 avanza dell'1,28%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che mette a segno un progresso dell'1,54%.

A favorire il sentiment positivo contribuiscono i segnali di distensione tra Stati Uniti e Cina, dopo il rilascio su cauzione della CFO di Huawei e sulla scia delle dichiarazioni del presidente Trump che si è detto disponibile ad intervenire nel caso Huawei se ciò fosse in grado di garantire il raggiungimento di un'intesa commerciale con la Cina.

Il mercato mantiene una buona intonazione dopo la diffusione dell'unico dato macro di rilievo di oggi, rappresentato dall'inflazione. Nel (Londra: 0E4Q.L - notizie) mese di novembre l'indice dei prezzi al consumo ai è attestato sulla parità, in frenata rispetto al rialzo dello 0,3% precedente. Il dato ha deluso le attese degli analisti che puntavano ad un rialzo dello 0,1%.
la versione "core", depurata delle componenti più volatili quali alimentari ed energia, è salita dello 0,2%, in linea con la lettura di ottobre e con le previsioni del mercato.

Un'ora dopo l'avvio degli scambi si guarderà ai prezzi del petrolio visto che sarà diffuso il report sulle scorte strategiche usa da parte del Dipartimento dell'energia.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

Intanto l'oro nero viaggia in rialzo poco al di sopra dei 52,5 dollari al barile, ma il segno più precede anche l'oro che si muove poco oltre la soglia dei 1.246 dollari l'oncia.

Sul fronte valutario il dollaro è poco mosso contro lo yen, con il cross fotografato a 113,30, mentre il biglietto verde perde terreno rispetto all'euro che sale in area 1,1355.

Tra i vari titoli segnaliamo Marriott che dovrebbe risentire oggi della bocciatura arrivata da Citigroup (NYSE: C - notizie) , i cui analisti hanno tagliato il rating del titolo da "buy" a "neutral", con un prezzo obiettivo a 117 dollari.

Sempre Citigroup ha invece riservato una promozione a Lululemon, con un miglioramento del giudizio da "neutral" a "buy" e un target price fissato a 152 dollari.

Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie) è invece intervenuta su Verizon Communication, con una revisione del rating da "overweight" a "equalweight", e un fair value a 58 dollari. La stessa banca d'affari ha ridotto il giudizio su eBay, con un prezzo obiettivo tagliato a 33 dollari.

Cattive notizie per Bank of America (Swiss: BAC-USD.SW - notizie) , finito sotto la lente di KBW, i cui analisti hanno deciso di rivedere la loro strategia sul titolo da "outperform" a "market perform".

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online