Wall Street poco mossa a metà seduta, male Boeing

I principali indici azionari statunitensi sono a metà seduta poco mossi. Il Dow Jones guadagna al momento lo 0,1%, il Nasdaq Composite perde lo 0,1%. Il deficit commerciale degli USA è salito a novembre ai massimi livelli da aprile. A frenare Wall Street sono inoltre i dati relativi all'inflazione in Cina. Boeing perde il 2,6%. La FAA , l'agenzia federale dell'aviazione americana, ha annunciato l'apertura di un'inchiesta sulla sicurezza del 787 Dreamliner e sui suoi ripetuti guasti. Wells Fargo perde l'1,3%. L'utile della banca californiana ha raggiunto lo scorso trimestre un nuovo livello record, il margine d'interesse è però calato sia su base sequenziale che da anno ad anno. American Express guadagna lo 0,7%. Il gigante delle carte di credito ha generato lo scorso trimestre, escluse le voci straordinarie, un utile di $1,09 per azione. Il consensus era di $1,06 per azione. Chevron sale dell'1,3%. Il gruppo petrolifero si attende per il quarto trimestre un significativo aumento dell'utile su base sequenziale. Ford sale dell'1%. Goldman Sachs ha introdotto il titolo del costruttore di automobili nella sua "Conviction Buy List". Best Buy sale del 12,5%. Le vendite della maggiore catena di negozi per l'elettronica di consumo degli USA hanno registrato durante il periodo natalizio un andamento migliore di quanto previsto dagli analisti. J.C. Penney perde il 5,4%. UBS ha tagliato il suo rating sul titolo della catena di grandi magazzini da "Neutral" a "Sell".

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito