Italia markets close in 2 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    19.120,38
    +34,43 (+0,18%)
     
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.474,27
    -165,19 (-0,70%)
     
  • Petrolio

    40,16
    +0,13 (+0,32%)
     
  • BTC-EUR

    10.864,33
    +1.534,93 (+16,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    259,04
    +14,15 (+5,78%)
     
  • Oro

    1.908,20
    -21,30 (-1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,1822
    -0,0045 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     
  • HANG SENG

    24.786,13
    +31,71 (+0,13%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.175,90
    -4,80 (-0,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,9027
    +0,0005 (+0,06%)
     
  • EUR/CHF

    1,0721
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5563
    -0,0017 (-0,11%)
     

Wall Street positiva, focus su rally Nike e delusione Tesla. Bene settore aereo dopo rassicurazioni Trump

Laura Naka Antonelli
·2 minuti per la lettura

Futures Usa positivi, con quelli sul Dow Jones che beneficiano dell'effetto Nike balzando di 200 punti circa, o dello 0,70% e anticipando così un avvio in rialzo, per l'indice, superiore ai 150 punti. Bene anche i futures sullo S&P 500 e sul Nasdaq 100, che avanzano dello 0,4% circa. Ottime notizie per il titolo Nike, che ha incassato un guadagno del 13% nelle contrattazioni afterhours di Wall Street, dopo la pubblicazione dei risultati di bilancio da parte del colosso americano di articoli sportivi. In pre mercato il titolo continua a segnare un rally del 13% circa. Nike è riuscita a beneficiare del successo che il mondo del digitale ha avuto nel periodo del lockdown da coronavirus e anche successivo, con le vendite online che, nel primo trimestre fiscale terminato lo scorso 31 agosto, sono volate dell'82%. Il ceo John Donahoe ha commentato i risultati affermando che "il digitale è il New Normal". Gli utili netti di Nike sono saliti a $1,52 miliardi, o 95 centesimi per azione, rispetto agli $1,37 miliardi, o 86 centesimi per azione, dello stesso periodo dello scorso anno. Il risultato è stato decisamente migliore dei 47 centesimi per azione attesi dal consensus. Il fatturato di Nike è sceso dello 0,6% a $10,59 miliardi dai $10,66 miliardi del primo trimestre fiscale dell'anno scorso, un livello comunque superiore ai $9,15 miliardi stimati. Bene i titoli delle compagnie aeree e delle società di crociere, dopo che il presidente americano Donald Trump ha assicurato che negli Stati Uniti non si sta pensando a un lockdown simile a quello lanciato dal Regno Unito dal premier Boris Johnson: "Il Regno Unito ha appena chiuso, di nuovo - ha detto Trump - Hanno appena annunciato che procederanno a uno shutdown, ma noi non lo faremo". United Airlines and Delta salgono di oltre +2%, quasi +3% per il titolo Carnival. Tesla invece sconta la delusione dei mercati per i mancati annunci nel Tesla Battery Day da parte del ceo Elon Musk. Le novità, in realtà, non mancano: tra le più importanti si mettono in evidenza soprattutto le celle delle batterie 'tabless', ovvero senza piatti di fondo, che Musk ha chiamato '4680 cells'. Queste celle – che sono state chiamate 4680 in quanto hanno un diametro di 46 mm e un'altezza di 80 mm – renderanno le batterie utilizzate da Tesla sei volte più potenti rispetto a quelle attuali, aumentandone l'autonomia del 16%. Altro fattore non da poco, costeranno il 14% in meno. Con batterie più economiche, Tesla punta a realizzare una auto elettrica al prezzo di vendita da o addirittura inferiore ai 25.000 dollari, accessibile dunque a una platea ben più ampia di potenziali consumatori. Ma lo stesso annuncio sull'auto da $25.000 era stato fatto già nel 2018. Inoltre niente à stato detto sulla batteria da un milione di miglia di cui Elon Musk aveva parlato in passato. Il titolo Tesla cede il 4% circa.