A Wall Street prevale la voglia di shopping

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
AMZN324,58-4,74
PG80,360,25
^DJI16.501,65-12,72
MERCKSL.BO664,55+6,20

Anche l’ultima seduta della settimana dovrebbe partire bene per la piazza azionaria americana che dopo lo spunto rialzista di ieri sembra intenzionata ad estendere i guadagni. Il future sull’S&p500 sale dello 0,36%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che si apprezza dello 0,51%. I contratti derivati sugli indici si confermano in territorio positivo malgrado la delusione arrivata dal fronte macro. Il dato preliminare del PIL del primo trimestre ha evidenziato una variazione positiva del 2,2%, in frenata rispetto al 3% dei tre mesi precedenti, attestandosi al di sotto delle previsioni degli analisti che puntavano ad un incremento del 2,5%. Il mercato attende di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso poco meno di mezz’ora dopo l’avvio degli scambi. Si tratta del dato definitivo della fiducia Michigan si prevede una lettura a 75,8 punti, in lieve rialzo rispetto ai 75,7 dell’indicazione preliminare e in ascesa in confronto ai 75,3 della rilevazione definitiva di marzo.

Per le novità sul versante societario segnaliamo Procter & Gamble (NYSE: PG - notizie) che nel terzo trimestre ha visto l’utile calare del 16% a 2,41 miliardi di dollari, con un risultato per azione di 0,94 dollari superiore ai 93 cent stimati. I ricavi sono saliti del 2% a 20,19 miliardi di dollari, ma le previsioni parlavano di un fatturato più corposo di 20,3 miliardi. Il gruppo ha rivisto al ribasso le stime sull’eps 2012 per il quale si attende ora un utile per azione compreso tra 3,82 e 3,88 dollari, rispetto al range individuato in precedenza a 3,93-4,03 dollari. Sempre tra i titoli del Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) da seguire Merck (BSE: MERCKSL.BO - notizie) che nei primi tre mesi dell’anno ha riportato un utile netto in rialzo del 67% a 1,74 miliardi di dollari. Il risultato per azione, al netto di alcune voci straordinarie, è stato pari a 0,99 dollari, rispetto ai 98 cents del consensus. In crescita anche i ricavi che sono saliti dell‘1,3% a 11,73 miliardi, al di sotto degli 11,83 previsti dal mercato.

, Sul versante high-tech si guarderà quest’oggi ad Amazon.com (NasdaqGS: AMZN - notizie) che ieri a mercati chiusi ha presentato i conti del primo trimestre. Gli utili sono calati del 35% a 130 milioni di dollari, con un risultato per zione di 0,28 dollari, ben oltr i 7 cents su cui aveva scommesso la comunità finanziaria. I ricavi sono saliti del 34% a 13,18 miliardi di dollari, rispetto ai 12,9 messi in conto dagli analisti. Per il trimestre in corso Amazon.com prevede di realizzare un fatturato compreso tra 11,9 e 13,3 miliardi di dollari, rispetto ai 12,8 stimati dal mercato.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.938,68 +1,21% 12:04 CEST
Eurostoxx 50 3.200,01 0,76% 11:50 CEST
Ftse 100 6.716,88 0,63% 11:50 CEST
Dax 9.610,28 0,69% 11:50 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 23 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati