Wall Street: a prevalere sono ancora gli acquisti

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
DWD.DE21,480,02
BMC46,300,00
^DJI16.408,54-16,31
BACYL1.147,50+5,73
FFIV108,400,09

Settimana positiva per gli indici Usa DJ e S&P500 continuano la loro corso, fermo ai box il Nasdaq, gomme a terra per Intel , mentre vola Morgan Stanley (Xetra: 885836 - notizie) dopo i conti.

Si conclude bene la settimana a Wall Street, crescono ancora il DJ e lo S&P500 che terminano sui massimi di giornata, mentre il Nasdaq chiude invariato zavorrato da Intel.

Anche oggi un dato macro poco lusinghiero, stavolta riguarda un indice di fiducia, quello del Michigan che è sceso anziché salire come nelle previsioni degli economisti, occorre però ricordare che si trovava già su livelli decisamente elevati.

I dati micro, invece, hanno presentato luci ed ombre, l'outlook per l'attuale trimestre e per l'intero 2013, estremamente prudente, fornito da Intel, ha portato una pioggia di vendite sul titolo che dall'inizio dello scorso mese aveva intrapreso la strada del recupero.

Male anche Capital One Finance il cui Eps (0,41 $) è risultato enormemente inferiore alle attese (1,58 $).

Ma sono stati premiati dal mercato colossi come General Electric (Other OTC: GEAPP - notizie) , che ha aumentato utile e fatturato oltre le previsioni, e soprattutto Morgan Stanley dopo aver comunicato un utile operativo di 0,45 dollari per azione (consenso 0,27 dollari).

Quindi dai conti trimestrali, al momento, più luci che ombre ed il mercato (che era molto timoroso alla vigilia) apprezza e risponde con entusiasmo.

Oggi non era all'ordine del giorno l'argomento “innalzamento del tetto del debito”, e forse anche per questo motivo gli indici sono saliti, ma senza dubbio col passare del tempo saremo sempre più ossessionati dalle dispute fra Repubblicani e Democratici, ed arriveranno anche storni.

Poi, immancabilmente, un compromesso si troverà e, per il bene degli Stati Uniti d'America, il tetto verrà portato più in alto, parafrasando una nota campagna pubblicitaria che vedeva come testimonial Mike Bongiorno potremmo dire “sempre più in alto”.

, Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (+0,39%) guida i rialzi General Electric (+3,47%) seguita da Caterpillar (+2,01%) dopo che Piper Jaffray ha portato il rating ad Overweight (dal precedente “Neutral”), quindi E.I. Du Pont (+1,36%).

Sprofonda Intel (-6,31%), American Express (-1,58%), quindi Bank of America (Other OTC: BACYL - notizie) (-1,24%).

S&P500 (+0,34%) vola Morgan Stanley (+7,86%), rialzo a doppia cifra da inizio anno anche per Schlumberger (+4,27%), bene anche Baker Hughes (+3,67%).

Precipita Capital One Financial (-7,47%), ancora in calo il biotecnologico Amgen (-2,22%) e Freeport McMoran (-1,29%). Nasdaq (-0,04%), rialzo a doppia cifra per Life Technologies (+10,59%) e da inizio anno siamo a +24%. Bene Fastenal (+3,60%) e Bmc Software (NasdaqGS: BMC - notizie) (+2,46%).

Ancora un brutto storno per Monster Beverage (-4,05%), Check Point Software (-2,14%) e F5 Networks (NasdaqGS: FFIV - notizie) (-1,65%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito