Wall Street: prima illude poi delude

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
^DJI16.408,54-16,31
KLAC66,110,33

Parte in rosso la Borsa americana, ma subito recupera bene ed arriva a guadagnare oltre mezzo punto percentuale, poi, dopo la chiusura delle Piazze europee, cominciano a prevalere le vendite e gradatamente prima si azzerano i guadagni, poi si scivola in territorio negativo.

Alla fine, quindi, pur non essendo tornati sui minimi di giornata, fatti registrare in apertura, rimane una seduta deludente, soprattutto alla luce delle illusioni alimentate nella mattinata newyorkese.

Non ci si può appellare neppure a dati macro negativi visto che in giornata non era previsto alcun annuncio in tal senso, e per quanto riguarda le trimestrali quella di maggior rilevanza, cioè i dati della catena di grandi magazzini del “fai da te”, Home Depot (NYSE: HD - notizie) , hanno sorpreso in positivo il mercato ed il titolo è risultato così il best performer di giornata.

La delusione, è inutile nasconderlo, è stata cocente, oggi sembrava la seduta perfetta per il rimbalzo e, negli auspici di tutti, avrebbe anche potuto diventare la base sulla quale poggiare l’inversione di trend … ed invece … Invece siamo qui ancora a chiederci: Perché? E la risposta (visto che non ce l’abbiamo) è la più scontata (vera o falsa che sia), ossia le preoccupazioni per la soluzione del Fiscal Cliff.

Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (-0,46%) in netta controtendenza Home Depot (+3,97%) che pur finendo abbastanza distante dai massimi di giornata stabilisce il nuovo record degli ultimi dodici anni, avvicinandosi sempre più al massimo assoluto toccato nel 2000. Torna a crescere Walt Disney (+1,07%) dopo il tonfo della scorsa settimana. Infine AT&T (+0,24%) al terzo rialzo consecutivo.

Si era “salvata” ieri, ma tracolla oggi dopo la notizia delle dimissioni immediate di Steven Sinofsky (Presidente della divisione Windows), Microsoft (Hannover: 870747 - notizie) (-4,01%) che rischia così di tornare al punto in cui era partita in questo 2012. E’ invece crisi conclamata per Intel (Euronext: INCO.NX - notizie) (-2,31%) ormai sulla soglia dei 20 dollari (era sul livello di 30 dollari soltanto lo scorso maggio). Non dà seguito ai due rialzi nelle sedute precedenti Caterpillar (-2,25%) che non esce da una fase di difficoltà.

, S&P500 (-0,40%) continua l’eccellente periodo di Baxter Int. (+1,37%) sui massimi dal 2008. Rimbalzino dopo un crollo pauroso (sette ribassi nelle ultime otto sedute per un bilancio di -9,09%) per Southern Co (NYSE: SO - notizie) . (+0,87%), tenta la risalita Schlumberger (Xetra: 853390 - notizie) (+0,86%).

Nasdaq (Nasdaq: ^NDX - notizie) (-0,70%) best performer di giornata Micron Technology (Dusseldorf: 951691.DU - notizie) (+3,14%) che cerca perlomeno di azzerare le perdite da inizio anno. Warner Chilcott (NasdaqGS: WCRX - notizie) (+3,02%) cerca a fatica di risollevarsi dai minimi dell’anno e analogo discorso per Monster Beverage (+2,72%).

Nuovo tonfo per Baidu (-5,74%) la cui crisi si fa ogni giorno sempre più seria, ora siamo tornati sui livelli del settembre 2010. Arriva (Dusseldorf: 380653.DU - notizie) inoltre l’ennesimo storno per Research in Motion (-4,65%) il cui tentativo di allontanarsi dai minimi dell’anno sembra arenarsi di fronte a questa seduta ed analoghe considerazioni si possono fare per KLA Tencor (NasdaqGS: KLAC - notizie) (-3,21%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.613,30 0,37% 17 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.155,81 0,53% 17 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.625,25 0,62% 17 apr 17:35 CEST
Dax 9.409,71 0,99% 17 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.408,54 0,10% 17 apr 22:31 CEST
Nikkei 225 14.489,26 0,50% 07:41 CEST

Ultime notizie dai mercati