Wall Street prosegue poco mossa

I principali indici azionari statunitensi sono a metà seduta poco mossi. Il Dow Jones perde al momento meno dello 0,1%, il Nasdaq Composite guadagna lo 0,2%. A frenare Wall Street è l'incertezza relativa all'esito delle trattative tra i leader politici per evitare il "fiscal cliff". La Casa Bianca ha comunicato che Barack Obama è pronto a esercitare un veto contro il “piano B” presentato ieri dal repubblicano John Boehner. Oracle guadagna il 4,4%. Il gigante dell'high-tech ha annunciato per il suo secondo trimestre fiscale un utile operativo di $0,64 per azione. Il consensus era di $0,61 per azione. General Motors guadagna l'8,2%. Il costruttore di automobili ha comunicato che riacquisterà dal Dipartimento del Tesoro 200 milioni di titoli ordinari per $5,5 miliardi. Il governo statunitense intende di uscire completamente dal capitale del gruppo di Detroit entro 12-15 mesi. Alcoa perde il 2,8%. Moody's ha messo sotto osservazione il rating sul debito del gigante dell'alluminio per un possibile downgrade. General Electric perde il 2,6%. UBS ha espresso in una nota scettiscismo sull'andamento degli utili del conglomerato nel breve termine. Knight Capital guadagna il 5,9%. Getco ha raggiunto un accordo per acquistare il broker per $1,4 miliardi.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito