Italia Markets close in 6 hrs 43 mins

A Wall Street il recupero si fa strada. Attesa per Apple

Davide Pantaleo
 

Anche la seduta odierna dovrebbe partire nel segno degli acquisti per la piazza azionaria americana che pare intenzionata ad allungare ancora il passo dopo la buona conclusione di ieri. I futures sui principali indici viaggiano in salita e vedono il contratto sull'S&P500 in ascesa dello 0,5%, seguito da quello sul Nasdaq100 che progredisce dello 0,42%.

Il mercato ha ridotto un po' i guadagni dopo la diffusione dei primi dati macro di oggi che hanno visto le nuove richieste di sussidi di disoccupazione calare nell'ultima settimana a 214mila unità, in calo di 2mila unità rispetto alla lettura precedente ritoccata verso l'alto da 215mila a 216mila unità. L'indicazione odierna ha deluso le stime degli analisti che si erano preparati ad un ribasso più marcato a 211mila unità.

Il dato preliminare relativo alla produttività non agricola del terzo trimestre ha evidenziato una variazione positiva del 2,2%, in frenata rispetto alla lettura dei tre mesi precedenti rivista al rialzo dal 2,9% al 3%. Il dato odierno si è rivelato in linea con le attese degli analisti.

Sempre con riferimento al terzo trimestre il dato preliminare del costo unitario del lavoro ha mostrato un rialzo dell'1,2%, in recupero rispetto alla flessione dell'1% dei tre mesi precedenti. Il dato ha superato le aspettative che indicavano un incremento meno accentuato dell'1%.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

Il mercato attende di conoscere altri aggiornamenti macro e si tratta dell'indice PMI manifatturiero che ad ottobre dovrebbe salire da 55,6 a 56,9 punti, mentre l'indice ISM manifatturiero, sempre ad ottobre, è atteso in calo da 59,8 a 59,6 punti.
Le spese per costruzioni a settembre sono attese in progresso dello 0,2% dopo lo 0,1% di agosto.

Sul fronte valutario intanto il dollaro è poco mosso contro lo yen e passa di mano a 112,82, mentre il biglietto verde perde terreno rispetto all'euro che risale la china in direzione di quota 1,14.
Debole il petrolio che scende poco al di sotto dei 65 dollari al barile, mentre guadagna terreno con decisione l'oro che si riporta a quota 1.230 dollari l'oncia.

Tra i vari titoli da seguire Pfizer (NYSE: PFE - notizie) dopo che BMO Capital ha tagliato il rating da "outperform" a "market perform" , mentre il Credit Suisse (IOB: 0QP5.IL - notizie) ha migliorato il giudizio su Valero Energy, con un cambio di giudizio da "neutral" ad "outperform" e un prezzo obiettivo a 120 dollari.

A mercati chiusi si guarderà ai conti di Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) e Starbucks (Hannover: SRB.HA - notizie) , per i quali si stima un eps di 2,78 e di 0,6 dollari, mentre dalle trimestrali di Kraft Heinz (Swiss: KHC.SW - notizie) e Motorola ci si attende utile per azione di 0,81 e di 1,72 dollari.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online