Italia markets open in 2 hours 38 minutes
  • Dow Jones

    35.754,75
    +35,32 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    15.786,99
    +100,07 (+0,64%)
     
  • Nikkei 225

    28.775,79
    -84,83 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,1338
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    43.889,27
    -916,41 (-2,05%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.301,31
    -3,81 (-0,29%)
     
  • HANG SENG

    24.224,06
    +227,19 (+0,95%)
     
  • S&P 500

    4.701,21
    +14,46 (+0,31%)
     

Wall Street: rialzi futures frenati da Merkel. Settimana corta per la borsa Usa con festività Thanksgiving

·2 minuto per la lettura

Futures Usa in rialzo, in vista di una settimana di contrattazioni che sarà caratterizzata da volumi di scambio decisamente inferiori alla norma. Questa è infatti la settimana del Thanksgiving, ovvero della Festa del Ringraziamento, che si celebra negli Stati Uniti il quarto giovedì del mese di novembre. Giovedì 25 novembre la borsa Usa sarà dunque chiusa, per poi riaprire venerdì 26 novembre e chiudere alle 19 ora italiana. Alle 14 ora italiana, i futures sul Dow Jones salgono dello 0,17% a 35.616 punti; i futures sullo S&P 500 avanzano dello 0,26% a 4.706, mentre quelli sul Nasdaq salgono dello 0,36% a 16.635 punti. I guadagni riportati dai futures sono stati tuttavia scalfiti dalle dichiarazioni della cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha avvertito che ulteriori misure di restrizione potrebbero essere imposte ai non vaccinati. In evidenza tra i titoli Moderna, che sale dell'1,8% in premercato dopo che, la scorsa settimana, l'FDA ha dato il via libera al booster del vaccino per tutti i cittadini adulti americani. Le quotazioni di Moderna hanno guadagnato il 14,1% nelle ultime cinque sessioni. In generale, Wall Street tende a riportare una buona performance nella settimana del Thanksgiving, inaugurando di norma il cosiddetto rally di Natale. Sam Stovall, chief investment strategist di CFRA, ha fatto notare che, a partire dal 1950, gli ultimi cinque giorni di novembre sono stati tradizionalmente positivi. Esiste per la precisione una probabilità di due su tre che il mercato salga alla vigilia del giorno del Thanksgiving e una pari al 57% che i rialzi si ripresentino dopo la festività. Un grande evento market-mover sarà, questa settimana, la nomina, da parte del presidente americano Joe Biden, del prossimo numero uno della Fed che, al momento, è Jerome Powell. I più probabili candidati sono lo stesso Powell e la governatrice Lael Brainard. Molti credono che, se Biden scegliesse Brainard, la Fed assumerebbe una natura ancora più dovish.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli