Italia Markets closed

Wall Street rimbalza dopo rassicurazioni Trump su commercio

A24/Zap

New York, 4 dic. (askanews) - Wall Street chiude in rialzo dopo che il presidente Usa, Donald Trump, ha assicurato che i negoziati tra Washington e Pechino procedono "molto bene". I commenti dell'inquilino della Casa Bianca confermano le indiscrezioni della stampa americana e spazzano via i dubbi alimentate dallo stesso Trump che martedì aveva detto che potrebbe fare slittare un accordo a dopo le elezioni presidenziali americane del 2020.

I mercati hanno anche digerito una serie di dati sull'attività nel settore dei servizi. L'indice Ism servizi è sceso a 53,9 punti dai 54,7 punti di ottobre e contro attese per 54,5 punti. Invece, secondo l'indice Pmi, redatto da Markit, l'attività nel settore dei servizi è salita a 51,6 punti, confermando la lettura flash. Sempre sul fronte macro, stando al rapporto mensile redatto da Macroeconomics Advisers e dall'agenzia che si occupa di preparare le buste paga Automatic Data Processing, a novembre negli Stati Uniti sono stati creati solo 67.000 posti di lavoro rispetto ad ottobre, mentre le stime erano per +150.000.

A sostenere i listini ha contribuito anche il petrolio. Il greggio a gennaio quotato a New York è salito di 2,33 dollari, il 2,4%, a quota 58,43 dollari al barile, grazie ad un calo superiore alle attese delle scorte Usa ed in vista della riunione dell'Opec (domani) e della riunione tra l'Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio ed i suoi alleati (venerdì).

Il Djia ha guadagnato 146,97 punti, lo 0,53%, a quota 27.649,78. L'S&P500 ha aggiunto 19,56 punti, lo 0,63%, a quota 3.112,76. Il Nasdaq è avanzato di 46,03 punti, lo 0,54%, a quota 8.566,67.