Wall Street: ecco la ripartenza

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
HPQ31,870,130
BACYL1.141,250,00
^DJI16.495,35-6,30
ATVI19,5470,083
AAPL567,80+43,05

Dopo tre ribassi consecutivi Wall Street riprende a salire, e lo fa con decisione nonostante un dato macro decisamente negativo, sotto questo punto di vista è emblematico ciò che sta accadendo, il mercato non guarda i fondamentali economici, ma esclusivamente gli sviluppi della vicenda “fiscal cliff”.

Come nei giorni scorsi il mercato scendeva nonostante dati macro positivi, oggi è accaduto il contrario, tutti i principali indici statunitensi sono saliti senza tenere in alcun conto che il New York Empire State Index, cioè l’indice che monitora il settore delle imprese manifatturiere nello Stato di New York, è sorprendentemente calato ed in maniera sensibile (-8,1), dal precedente -5,2 punti, e gli economisti, invece, si attendevano un miglioramento (-1,0).

Come sappiamo tutti dati negativi indicano una contrazione del settore, mentre quelli positivi un’espansione.

Comunque, come detto, il mercato guarda altrove e le notizie di un “ammorbidimento” del Presidente della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano John Boehner, che si è dimostrato meno oltranzista nell’accettare un ritocco delle aliquote fiscali per i più ricchi, ha riportato acquisti sul mercato.

Ne hanno beneficiato i bancari e Bank of America (Other OTC: BACYL - notizie) , in particolare, ha ritoccato il massimo dell’anno andando a terminare le contrattazioni a quota 11 dollari tondi tondi, l’ultima volta che ci si era adagiati su di un simile livello era il 5 luglio del 2011. Per il colosso bancario statunitense il guadagno da inizio anno sfiora le tre cifre (+97,84%).

Da segnalare inoltre il ritorno alla freccia verde per Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) nonostante Citigroup (NYSE: C - notizie) abbia tagliato il rating da “Buy” a “Neutral” portando il tp a 575 dai precedenti 675 dollari. Il titolo non ne ha risentito , il mercato infatti ha ritenuto più importante la notizia della vendita in Cina di 2 milioni di iphone 5 lo scorso fine settimana.

, Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (+0,76%), svetta ancora Bank of America (+3,97%) seguito da Home Depot (+2,01%) e JP Morgan (+1,57%).

Maglia nera per Hewlett Packard (NYSE: HPQ - notizie) (-3,66%) che interrompe bruscamente il recupero in atto da quasi un mese. Gli altri due ribassi sono di Coca-Cola (-0,42%) e Verizon (-0,20%).

S&P500 (+1,19%) è un altro bancario a capeggiare la classifica, Citigroup (+4,12%) seguito da Lowe’s Co. (+4,03%), quindi la californiana Wells Fargo (Other OTC: WFCNO - notizie) (+3,71%).

Sul fondo due titoli che hanno avuto un’annata molto complicata, Dell (-1,63%) e Baker Hughes (-1,10%), quindi Kraft (-0,62%).

Nasdaq (+1,32%) guida i rialzi Sears Holdings (NasdaqGS: SHLD - notizie) (+4,28%) che termina sul massimo di giornata, a seguire Qualcomm (+3,69%) che si riprende dopo il crollo della vigilia, Intuitive Surgical (NasdaqGS: ISRG - notizie) (+3,36%) ed Expedia (+2,83%) il cui rialzo da inizio anno ha raggiunto il 109,03%, veramente un 2012 da favola.

Seduta da dimenticare per Micron Technology (NasdaqGS: MU - notizie) (-3,50%), Green Mountain Coffee Roasters (Xetra: 887856 - notizie) (-3,45%) e Activision Blizzard (NasdaqGS: ATVI - notizie) (-2,50%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.494,10 0,05% 20:49 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati