Italia Markets closed

A Wall Street ripartono gli acquisti. Da seguire l'high-tech

Davide Pantaleo
 

Si profila un avvio di settimana in salita per la piazza azionaria americana che, dopo l'incertezza di venerdì scorso, pare ben impostata per imboccare nuovamente la via dei guadagni. I future sui principali indici viaggiano in progresso e vedono il contratto sull'S&p500 in rialzo dello 0,4%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che procede in maniera decisamente più spedita con un vantaggio dello 0,89%.

Il mercato non ha dato vita a particolari reazioni dopo la diffusione dell'unico dato macro di oggi rappresentato dall'indice Cfnai che a settembre si è attestato a +0,17 punti, in frenata rispetto alla lettura precedente rivista al rialzo da +0,18 a +0,27 punti.

A dare sostegno al mercato sono le positive indicazioni arrivate dalle Borse cinesi che oggi hanno vissuto la migliore seduta da marzo 2016, con gli acquisti che hanno trovato terreno fertile negli stimoli all'economia annunciati dal Governo.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui  per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di  Trend-Online.com

Sul fronte valutario intanto il dollaro guadagna terreno nei confronti dello yen salendo in direzione di quota 112,8, ma il biglietto verde si spinge in avanti anche contro l'euro che scende poco sotto area 1,15.

A passo di gambero il petrolio che dopo lo spunto rialzista di venerdì scorso torna indietro e viene fotografato negli ultimi minuti a 68,75 dollari, ma è preceduto dal segno meno anche l'oro che scende al di sotto dei 1.223 dollari l'oncia.

Tra i vari titoli segnaliamo Halliburton (Swiss: HAL.SW - notizie) che ha chiuso il terzo trimestre con un utile in rialzo da 365 a 435 milioni di dollari, con un risultato per azione di 0,5 dollari, appena sopra i 49 cents del consensus.
I ricavi sono cresciuti da 5,44 a 6,17 miliardi di dollari, battendo anche in questo caso le previsioni del mercato che puntava ad un fatturato meno corposo a 6,1 miliardi di dollari.

Cattive notizie per eBay bocciato da Bank of America (Swiss: BAC-USD.SW - notizie) , i cui analisti hanno ridotto il rating da "buy" a "neutral", mentre Nomura si è mossa in direzione opposta su Intel (Euronext: INCO.NX - notizie) , con un cambio di raccomandazione da "neutral" a "buy".

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online