Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,10 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,03 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,88 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,08 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    -0,26 (-0,44%)
     
  • BTC-EUR

    50.188,09
    -986,70 (-1,93%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,34 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -14,10 (-0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,1905
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,27 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8682
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    1,0997
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4909
    -0,0055 (-0,36%)
     

Wall Street, rotazione da titoli growth a titoli value: da inizi marzo Dow Jones +6%, Nasdaq in rialzo di meno dell'1%

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Come sta performando Wall Street in queste ultime settimane? A dispetto delle vendite sui titoli growth che non sono mancate, a causa del balzo dei tassi sui Treasuries, che sono volati lo scorso venerdì fino all'1,642%, al record al febbraio del 2020, il Nasdaq ha guadagnato la scorsa settimana il 3%. Gli acquisti sui titoli buy hanno portato il Dow Jones Industrial Average, su base settimanale, a balzare invece del 4%, mentre lo S&P 500 ha fatto +2,6%. Sia lo S&P 500 che il Dow hanno chiuso la sessione di venerdì scorso entrambi a livelli record. Dall'inizio del mese di marzo, tuttavia, il Nasdaq è in rialzo di meno dell'1%, mentre il Dow Jones e lo S&P sono in crescita rispettivamente di +6% e +3,5%, a conferma di come i titoli value stiano facendo comunque meglio dei titoli growth.