Wall Street: lo S&P500 supera quota 1.500 punti

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
JPAAZ0,00
F16,280,18
MSFT39,580,41
JNJ100,380,20
PG79,900,71

Il superamento della barriera dei 1.500 punti da parte dello S&P500 era accaduto soltanto in alcune sedute fra il marzo ed il settembre 2000 e fra il maggio ed il dicembre 2007, cosa sia accaduto dopo quelle date è noto a tutti.

Per la precisione l'ultima volta che lo S&P500 ha terminato le contrattazioni sopra quota 1.500 punti era il 10 dicembre 2007, da lì una paurosa discesa (sarebbe più esatto definirla uno strapiombo) che in 15 mesi fece precipitare l'indice a 676,53 punti, era il famoso 9 marzo 2009.

Il trend rialzista iniziato quel giorno è tutt'ora in atto, da allora sei ritracciamenti, più o meno profondi, non hanno alterato la tendenza di fondo, fino a quanto durerà? Non chiedetemelo, anche se, per i prossimi mesi rimango sostanzialmente positivo. Con l'arrivo della primavera, però, occorrerà riparlarne.

La seconda notizia di giornata è che Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) ha perso la palma di azienda più capitalizzata, primato che deteneva stabilmente da oltre un anno, i cali di questi ultimi tempi, da parte della società fondata da Steve Jobs, però, l'hanno fatto retrocedere nuovamente in seconda posizione, superata da Exxon.

Dal lato macro l'unico dato di un certo interesse reso noto in giornata è stato quello relativo alla vendita di nuove abitazioni che sono risultate inferiori alle attese (369.000 vs. 385.000).

Dal lato micro, invece, continuano ad arrivare risultati prevalentemente confortanti, oggi è stato il turno di Procter & Gamble (NYSE: PG - notizie) , Starbucks, Microsoft (NasdaqGS: MSFT - notizie) e Halliburton, tutte hanno battuto le stime degli analisti.

Da segnalare inoltre upgrades per eBay e JP Morgan (Other OTC: JPAAZ - notizie) .

Per tutti e tre i principali indici Usa l'ottava si è conclusa con un bilancio positivo, per quel che riguarda il DJ e lo S&P500, poi, si è trattato di un en plein (quattro rialzi in quattro sedute) ricordiamo infatti che lunedì Wall Street non ha contrattato per la festività del Martin Luther King Day.

, Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) (+0,51%) in vetta ai rialzi Procter & Gamble (+4,02%), poi JP Morgan (+1,70%) e Johnson & Johnson (NYSE: JNJ - notizie) (+1,12%).

Sul fondo Wal-Mart (-1,13%), Caterpillar (-1,06%) e Boeing (-0,39%).

S&P500 (+0,54%) le migliori performances sono state messe a segno da Halliburton (+5,05%), Starbucks (+4,10%) e Amazon (+3,79%).

In calo Ford (NYSE: F - notizie) (-1,37%), Raytheon (-1,17%) e Qualcomm (-1,15%).

Nasdaq (+0,62%) in testa KLA-Tencor (+8,41%) seguito da Priceline.com (+5,78%) e Expedia (+4,89%).

Maglia nera ancora ad Apple (-2,36%), poi Mattel (-2,34%) e Randgold Resources (-1,39%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.779,09 0,71% 16:51 CEST
Eurostoxx 50 3.181,31 0,57% 16:36 CEST
Ftse 100 6.673,26 0,13% 16:36 CEST
Dax 9.556,20 0,46% 16:36 CEST
Dow Jones 16.517,61 0,02% 16:51 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati