Wall Street scalda i motori del rialzo

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
HTCXF0,00
AAPL567,39+42,64

La chiusura in lieve rialzo di venerdì scorso dovrebbe trovare un seguito positivo quest’oggi per la piazza azionaria americana che si candida ad una partenza in salita. Il future sull’S&P500 avanza dello 0,31%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che si apprezza di mezzo punto percentuale. La seduta odierna non sarà scandita da alcun aggiornamento di rilievo e sarà probabile assistere a bassi volumi di scambio, vista la festività del Veteran’s Day. I mercati azionari saranno regolarmente aperti, mentre restano chiusi quelli obbligazionari e le banche, motivo per cui è lecito prevedere un’operatività più fiacca del previsto, ma proprio per questo non saranno da escludere movimenti volatili per via dei bassi volumi di scambio. Dopo le vendite registrate nei giorni scorsi in seguito all’elezione di Obama, l’attenzione continua ad essere rivolta all’annoso problema del fiscal cliff. Il neo eletto presidente degli Stati Uniti ha dichiarato che qualsiasi accordo finalizzato ad evitare il “burrone fiscale”, dovrà contemplare un aumento delle tasse per i redditi più elevati. Tra i vari titoli segnaliamo D.R.Horton che ha presentato i risultati del quarto trimeste dell’ultimo esercizio fiscale. Il periodo si è concluso con un utile in crescita da 35,7 a 100,1 milioni di dollari, con un risultato per azione di 0,3 dollari, ben al di sopra delle previsioni degli analisti che si erano preparati ad un eps decisamente meno corposo di 0,02 dollari. In crescita anche il fatturato che è aumento del 21% a 1,3 miliardi di euro, ma in questo caso sono state disattese le previsioni del mercato che aveva scommesso su un giro d’affari più robusto di 1,35 miliardi.

, Sotto i riflettori Apple (NasdaqGS: AAPL - notizie) dopo che è stato firmato un accordo con HTC (Other OTC: HTCXF.PK - notizie) che mette fine ad una lunga diatriba legale sui brevetti. L’intesa prevede la dismissione di tutte le denunce e un accordo di licenza di durata decennale. E sempre Apple è al centro dell’attenzione dopo le cattive notizie arrivate Samsung Electronics che avrebbe aumentato del 20% il prezzo dei microprocessori forniti alla società della mela morsicata. Quest’ultima, dopo un iniziale rifiuto, è stata costretta ad accettare, in assenza di fornitori alternativi.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.522,20 0,12% 19:19 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati