Wall Street, una seduta allarmante

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
HPQ31,770,17
^DJI16.514,37+65,12
MDLZ35,030,25
GS160,46+2,66

Il mercato vuole vendere, sembra questa la conclusione che si deve trarre dopo aver assistito ad una seduta come quella odierna.

Giustificare un calo come quello odierno, dopo che erano stati comunicati dati macro decisamente positivi non è semplice. Occorre capire se ci troviamo di fronte ad un normale ritracciamento susseguente ad un buon rimbalzo, oppure si deve interpretare il recupero della scorsa settimana una momentanea divergenza rispetto ad un trend negativo di fondo.

Ma vediamo un po’ più nello specifico quali sono stati i dati macro resi noti in giornata, partendo dai prezzi delle case, l’indice Case-Shiller è aumentato, su base annua, del 3%, praticamente in linea con le attese, è il sesto aumento mensile consecutivo.

A stupire gli analisti, però, è risultata la fiducia dei consumatori, il Conference Board ha comunicato che il proprio indice è salito ulteriormente, anche per il mese di novembre, arrivando a quota 73,7 punti ossia il valore più alto dal febbraio 2008.

Ed il meglio è arrivato poi dall’indice Fed di Richmond (Berlino: RC9.BE - notizie) che, ricordiamo, valuta l’attività manifatturiera nell’area di Richmond, ebbene, dal precedente -7 si è balzati ad un più che incoraggiante +9. Se teniamo conto che lo spartiacque fra un’espansione ed una contrazione dell’attività manifatturiera è rappresentato dallo 0, si può facilmente capire quanto sia importante il dato comunicato oggi.

Ora, con dati così confortanti, e con l’accordo raggiunto in Europa nei riguardi della Grecia, ci si poteva attendere un rialzo degli indici, ma così non è stato, la seduta è risultata di conseguenza particolarmente deludente.

Partenza in territorio negativo e subito un bel recupero, per quanto riguarda il Dow Jones (DJI: ^DJI - notizie) si arriverà a superare ben presto quota 12.980, ma rimarrà anche il massimo di giornata. Subito una discesa, quindi una nuova risalita fino a rivedere una freccia verde, ma anche questa illusione dura poco, si ritorna in “zona rossa” e stavolta non ci si risolleva più fino al fixing.

, Veder frustrati i tentativi di risalita non è proprio un segnale confortante, e quindi occorrerà ora fare attenzione alle prossime sedute, ed essere prudenti.

Dow Jones (-0,69%) pochi decimi di punto percentuale di rialzo per i migliori titoli di giornata, eccellente Boeing (+0,30%) arrivato al sesto rialzo consecutivo, seguito da 3M (+0,24%) e Du Pont (+0,21%).

Dopo tre rialzi consecutivi è arrivato lo storno per Hewlett Packard (NYSE: HPQ - notizie) (-2,98%). Secondo calo consecutivo, stavolta con volumi importanti, per American Express (Hannover: 850226 - notizie) (-2,24%) e probabili prese di beneficio per Bank of America (NYSE: IKJ - notizie) (-1,83%).

S&P500 (-0,52%), miglior titolo di giornata Kraft Foods (NYSE: KFT - notizie) (+2,30%), tenta un recupero Exelon (EUREX: EXCF.EX - notizie) (+1,50%) quindi Google (+1,45%).

In calo il comparto bancario, Goldman Sachs (NYSE: GS - notizie) (-2,09%), Capital One Financial (NYSE: COF-WT - notizie) (-1,81%) quindi Unitedhealth Group (NYSE: UNH - notizie) (-1,76%).

Nasdaq (Nasdaq: ^NDX - notizie) (-0,32%) rialzo a doppia cifra per Monster Beverage (+13,28%) sul ridimensionamento dei timori di restrizioni normative nei confronti delle bevande energetiche. In rialzo anche Express Scripts (NasdaqGS: ESRX - notizie) (+1,53%) e Google (+1,45%).

Crolla nuovamente Research in Motion (-10,52%) dopo l’annuncio del calo della quota di mercato Usa. Forte ribasso, infine, anche per Seagate Technology (Berlino: STT.BE - notizie) (-5,10%) e Akamay Technologies (-3,25%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.935,34 +1,49% 22 apr 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.199,69 +1,39% 22 apr 17:50 CEST
Ftse 100 6.681,76 0,85% 22 apr 17:35 CEST
Dax 9.600,09 +2,02% 22 apr 17:45 CEST
Dow Jones 16.514,37 0,40% 22 apr 22:30 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09% 08:00 CEST