A Wall Street si prevede una partenza prudente

L’ultima seduta della settimana dovrebbe partire all’insegna della cautela per la piazza azionaria americana che, dopo il calo della vigilia, si candida ad un avvio poco mosso. Il future sull’S&P500 oscilla sulla parità, preceduto da quello sul Nasdaq100 che viaggia in rialzo dello 0,23%. Il mercato non ha dato vita a particolari reazioni dopo la diffusione del primo dato macro di oggi, rappresentato dal deficit della bilancia commerciale che a dicembre si è attestato a 38,54 miliardi di dollari, in netto recupero rispetto al rosso di 48 miliardi del mese precedente. L’indicazione odierna si è rivelata migliore delle previsioni degli analisti che si erano preparati ad una contrazione meno corposa a 46 miliardi di dollari. Gli investitori attendono di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz’ora dopo l’avvio degli scambi. Si tratta delle scorte all’ingrosso di dicembre per le quali le stime parlano di un rialzo dello 0,3% in confronto allo 0,6% di novembre.

Sul versante societario l’attenzione si sposterà su alcune aziende che hanno presentato i risultati degli ultimi tre mesi. Si tratta di Moody’s che nel quarto trimestre del 2012 ha evidenziato un utile netto in rialzo del 63%, con un risultato per azione di 0,7 dollari, appena sotto i 71 centesimi messi in conto dagli analisti. In crescita anche i ricavi che sono aumentati del 33% a 754,2 milioni di dollari e per l’anno in corso il gruppo prevede di realizzare un utile per azione compreso tra 3,45 e 3,55 dollari, rispetto ai 3,25 del consensus. Sotto i riflettori LinkedIn che negli ultimi tre mesi del 2012 ha riportato un utile netto in aumnto del 60% a 11,5 milioni di dollari. Il risultato per azione è stato di 0,1 dollari, ma al netto delle voci straordinarie il dato sale a 0,35 dollari, ben oltre i 19 cents stimati dalla comunità finanziaria.

, Molto bene i ricavi che hanno evidenziato un incremento dell’81% a 304 milioni di dollari, battendo anche in questo caso le aspettative degli analisti che si erano preparati ad un dato pari a 280 milioni di dollari. Per il trimestre in corso LinkedIn si aspetta un fatturato racchiuso tra 305 e 310 milioni di dollari, da confrontare con i 301 milioni del consensus.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.534,52 +3,44% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.139,26 +1,54% 17:50 CEST
Ftse 100 6.584,17 0,65% 17:35 CEST
Dax 9.317,82 +1,57% 17:45 CEST
Dow Jones 16.404,71 0,87% 21:00 CEST
Nikkei 225 14.417,68 +3,01% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati