Wall Street stupita positivamente dai dati sull’occupazione

Anche l’ultima seduta della settimana dovrebbe partire bene per la piazza azionaria americana, secondo quanto anticipato dai futures sui principali indici che anticipano una partenza in progresso. Il contratto sull’S&P500 avanza dello 0,4%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che procede in maniera ancora più spedita con un vantaggio dello 0,51%, dopo aver invertito la rotta rispetto alla mattinata. A favorire questo cambio di direzione ha contribuito la diffusione del report sul mercato del lavoro che ha sorpreso in positivo il mercato. A novembre il tasso di disoccupazione è sceso al 7,7% rispetto al 7,9% di ottobre, superando le attese degli analisti che puntavano ad una conferma della rilevazione precedente. Sempre a novembre il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo è stato pari a 146mila unità, in rialzo rispetto alla lettura precedente che è stata rivista al ribasso da 171mila a 138mila unità. L’indicazione odierna ha battutto le aspettative della comunità finanziaria che si era preparata ad un calo a 90mila unità. Da segnalare che è stata rivisitata verso il basso anche la rilevazione di settembre a 132mila unità dalle 148mila indicate in un primo momento. Il mercato attende ora di conoscere l’altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz’ora dopo l’avvio degli scambi e si tratta del dato preliminare della fiducia Michigan che in riferimento al mese di dicembre dovrebbe attestarsi a 82 punti dagli 82,7 della lettura definitiva di novembre. Tra i vari titoli da seguire Mcdonald’s che dovrebbe beneficiare quest’oggi della promozione arrivata da Janney Montgomery Scott. Il broker ha rivisto al rialzo la raccomandazione sul titolo da “neutral” a “buy”, alzando al conempo il target price da 96 a 104 dollari. Gli analisti scommettono su un miglioramento delle vendite del gruppo nelle filiali aperte da almeno un anno.

, Da monitorare anche Amarin Corp. che crolla nella fase di pre-apertura con un ribasso di oltre il 15%, dopo che la società ha fatto sapere di aver perso un finanziamento da 100 milioni di dollari. Il produttore del farmaco contro il colesterolo, Vascepa, ha avviato al contempo l’assunzione di un tema per la vendita dello stesso, scatenando la reazione negativa del mercato che invece sperava in un partner per la commercializzazione del farmaco.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,00% 22:32 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97%  

Ultime notizie dai mercati