Wall Street torna a salire, bene i bancari, in ripresa Apple

Dopo le perdite delle scorse sedute i principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,8%, il Nasdaq Composite l'1,3% e l' S&P 500 l'1,2%.
Wall Street è diventata più ottimista su un accordo a Washington sul budget. A due settimane dall'entrata in vigore del famigerato "fiscal cliff", per la prima volta il Presidente della Camera dei Rappresentanti, il repubblicano John Boehner, ha aperto ad un aumento delle tasse per i più ricchi. Oggi Boehner ha avuto un faccia a faccia con Barack Obama. Non è stato però fornito alcun dettaglio sull'incontro.
Tra i bancari Bank of America ha guadagnato il 4% e J.P. Morgan Chase & Co. l'1,6%.
Apple
ha registrato una ripresa e guadagnato l'1,8%. L'impresa della mela ha annunciato di aver venduto lo scorso fine settimana in Cina 2 milioni di iPhone 5. Citigroup ha tuttavia declassato oggi il titolo ha "Neutral" indicando di essere diventata più prudente sulle vendite dello smartphone.
General Electric ha guadagnato l'1,4%. Il conglomerato ha espresso un cauto ottimismo sul 2013 e punta a migliorare i suoi margini nei prossimi 12 mesi di 70 punti base.
AIG
ha guadagnato il 3%. Il gigante delle assicurazioni ha annunciato di voler cedere il resto della sua partecipazione in AIA .
Sprint Nextel
ha guadagnato lo 0,2%. L'operatore di telefonia mobile ha comunicato di aver raggiunto un accordo per acquistare la quota di minoranza di Clearwire .
Travelers Companies
ha guadagnato l'1,1%. RBC Capital ha alzato il suo rating sul titolo del gruppo assicurativo a "Top Pick".
Compuware
ha guadagnato il 12,9%. L'hedge fund Elliott Management ha fatto un'offerta per l'azienda impegnata nel mercato software e servizi per la gestione e il funzionamento ottimale delle applicazioni IT.
Tra i titoli dei produttori di armi da fuoco Smith & Wesson ha perso il 5,2% e Sturm Ruge r il 3,6%. Dopo la strage nella scuola di Newton gli USA potrebbero inasprire le leggi sul porto d'armi.
Tra i petroliferi Exxon Mobil ha guadagnato lo 0,9%, Chevron lo 0,8% e ConocoPhillips l'1%. Il prezzo del petrolio ha guadagnato oggi a New York lo 0,5%.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito