Italia Markets closed

Wall Street verso un avvio incerto, si attendono novità da piano di stimolo e da colloqui Usa-Cina

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Wall Street dovrebbe avviare quest'ultima seduta della settimana di Ferragosto incerta, con i futures sugli indici statunitensi che si muovono in ordine sparso intorno alla parità a circa due ore dalla partenza: il contratto sul Dow Jones cede lo 0,45%, quello sull'S&P500 scivola dello 0,24% mentre il future sul Nasdaq segna un +0,09%. Cresce l'attesa per la videoconferenza Usa-Cina prevista per domani per discutere sullo stato dell'accordo commerciale di Fase 1. Aleggia poi una certa cautela anche di fronte allo stallo delle trattative al Congresso Usa sul piano di stimolo per fronteggiare la crisi innescata dalla pandemia di coronavirus. Nei giorni scorsi la speaker della Camera, Nancy Pelosi ha escluso la prospettiva di un qualsiasi accordo nei prossimi giorni. Sull'umore degli investitori pesano anche gli ultimi dati sulle vendite al dettaglio e sulla produzione industriale giunti dalla Cina per il mese di luglio che continuano a indicare una debole ripresa nella regione. In particolare, a luglio la produzione industriale ha mostrato una crescita annua del 4,8% che ha però deluso le attese degli analisti pari a +1,1%, e anche le vendite al dettaglio non hanno centrato le attese e hanno registrato un -1,1% su base annua. Dagli Stati Uniti oggi giungeranno la produzione industriale, le vendite al dettaglio e la fiducia consumatori calcolata dall'Università del Michigan.