Italia markets close in 1 hour 9 minutes
  • FTSE MIB

    24.500,71
    -218,10 (-0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.205,74
    -141,29 (-0,41%)
     
  • Nasdaq

    11.167,90
    -58,45 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.162,83
    -120,20 (-0,42%)
     
  • Petrolio

    75,43
    -0,85 (-1,11%)
     
  • BTC-EUR

    15.538,68
    -443,30 (-2,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    379,32
    -0,97 (-0,26%)
     
  • Oro

    1.749,00
    -5,00 (-0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,0432
    +0,0027 (+0,26%)
     
  • S&P 500

    4.003,63
    -22,49 (-0,56%)
     
  • HANG SENG

    17.297,94
    -275,64 (-1,57%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.940,83
    -21,58 (-0,54%)
     
  • EUR/GBP

    0,8648
    +0,0053 (+0,61%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0000 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,3997
    +0,0091 (+0,66%)
     

Walmart alza stime 2022, annuncia buyback per 20 mld dollari

Illustrazione del logo Walmart

(Reuters) - Walmart ha alzato le previsioni di vendite e utili annuali grazie alla tenuta della domanda di generi alimentari nonostante l'aumento dei prezzi, mentre gli sconti sull'abbigliamento e sull'elettronica hanno contribuito a ridurre il magazzino in eccesso in vista del periodo delle festività.

L'azienda ha inoltre annunciato un nuovo piano di buyback da 20 miliardi di dollari, spingendo il titolo in rialzo di oltre il 7%.

I risultati di Walmart hanno spinto anche le azioni di altri grandi retailer, tra cui Target, Costco e Macy's. Target annuncerà i risultati domani.

In un contesto di inflazione persistente, gli investitori hanno osservato con nervosismo l'andamento della spesa dei consumatori durante il periodo cruciale delle festività, quando i retailer realizzano più di un terzo degli utili annuali.

"In questo periodo di incertezza macroeconomica... siamo ben attrezzati per continuare a guadagnare quote di mercato in un contesto in cui i consumatori hanno bisogno di sfruttare ancora meglio i propri dollari", ha detto il direttore finanziario John David Rainey in una call con gli investitori.

Il maggiore retailer al mondo per fatturato ha previsto per il trimestre delle festività un aumento delle vendite omogenee negli Stati Uniti, escluso il carburante, di circa il 3%, sotto le stime di +3,4%.

Secondo Rainey, la guidance prevede un periodo festivo più promozionale e che i consumatori possano rallentare la propria spesa, soprattutto nelle categorie di prodotti generici, a causa del continuo incremento dei costi dei generi alimentari.

I commenti del gruppo seguono quelli di FedEx e Amazon, che nelle ultime settimane hanno avvertito di una domanda sotto tono per il periodo delle festività natalizie. La catena di negozi di articoli per la casa Home Depot ha mantenuto invariate le previsioni annuali.

Per l'intero anno, Walmart prevede un aumento delle vendite nette del 5,5%, superiore alla precedente attesa di un rialzo del 4,5%.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)