Italia markets close in 39 minutes
  • FTSE MIB

    22.925,81
    -157,74 (-0,68%)
     
  • Dow Jones

    31.430,32
    +38,80 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    13.201,52
    -157,26 (-1,18%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    61,31
    +1,56 (+2,61%)
     
  • BTC-EUR

    41.952,52
    +771,23 (+1,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.012,73
    +24,64 (+2,49%)
     
  • Oro

    1.706,50
    -27,10 (-1,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2070
    -0,0018 (-0,14%)
     
  • S&P 500

    3.850,24
    -20,05 (-0,52%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.698,77
    -8,95 (-0,24%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    0,0000 (0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,1073
    +0,0016 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,5245
    -0,0027 (-0,17%)
     

A Warren Buffett banche Usa non piacciono più? La domanda dopo benservito a JP Morgan e nuovo schiaffo a Wells Fargo

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

JP Morgan sotto pressione in premercato a Wall Street, dopo la decisione della conglomerata di Warren Buffett, Berkshire Hathaway, di liquidare del tutto la partecipazione accumulata nella banca. L'oracolo di Omaha ha smobilizzato anche gli investimenti accumulati in PNC Financial Services Group e M&T Bank, riducendo la quota in Wells Fargo di ben il 59%. La partecipazione in Bank of America è stata mantenuta, invece, invariata. Anche il titolo Bank of America tuttavia è sotto pressione nel pre-market della borsa Usa. Warren Buffett non ha apportato alcuna modifica neanche alle quote possedute in Bank of New York, US Bancorp e American Express attraverso la holding da lui fondata Berkshire Hathaway.