Italia Markets open in 4 hrs 17 mins

Weidmann (Bundesbank): la Bce non può sostituirsi ai governi

Red-Eco

Milano, 24 feb. (askanews) - "La Bce è indubbiamente un'istituzione che funziona bene, ma questa non può essere una ragione per sostituirci ai governi". Lo sostiene il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, in un'intervista al Financial Times pubblicata dal Sole 24 Ore.

Weidmann, considerato tra i più probabili successori di Mario Draghi alla guida della Banca centrale europea, risponde così alla domanda se sia stato più facile lavorare con lo stesso Draghi o con la cancelliera tedesca Angela Merkel all'epoca in cui è stato direttore della divizione economia e finanziaria della cancelleria tedesca, appunto sotto la Merkel: "In un certo senso è stato più facile lavorare con la Merkel. Mi intendevo piuttosto bene con lei, perchè ha un approccio molto analitico. Alla fine è lei che decide, ma fino a quel momento si può discutere ottimamente: altrimenti non sarei rimasto a Berlino per sei anni. Anche con Mario è facile conversare: è una persona molto colta. Si può parlare di tantissime cose con lui". Nella lunga intervista, della quale anche il Corriere della Sera pubblica un piccolo stralcio, il capo dell Bundesbank parla del ruolo dell'Eurotower e della sua possibile candidatura.