Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.969,66
    +432,31 (+1,37%)
     
  • Nasdaq

    13.573,20
    +108,00 (+0,80%)
     
  • Nikkei 225

    29.671,70
    -484,33 (-1,61%)
     
  • EUR/USD

    1,2151
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    41.015,75
    +1.890,34 (+4,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.002,39
    -12,53 (-1,23%)
     
  • HANG SENG

    29.718,24
    -914,40 (-2,99%)
     
  • S&P 500

    3.925,14
    +43,77 (+1,13%)
     

Whatsapp: posticipati di 3 mesi nuovi termini su privacy

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 15 gen. (askanews) - Facebook ha deciso di posticipare di tre mesi la data per rivedere e accettare i nuovi termini sulla privacy per WhatsApp. "Stiamo posticipando la data in cui alle persone verrà chiesto di leggere e accettare i termini. A nessuno verrà sospeso o cancellato il proprio account l'8 febbraio", ha affermato Whatsapp dopo che nei giorni scorsi le polemiche e le preoccupazioni sulla scarsa trasparenza dei nuovi termini per la privacy hanno spinto un gran numero di utenti a scegliere servizi di messaggistica concorrenti, come Telegram e Signal.

"Faremo anche molto di più per chiarire la disinformazione su come funzionano la privacy e la sicurezza su WhatsApp. In modo graduale e secondo le tempistiche di ciascuno, inviteremo i nostri utenti a rivedere la politica sulla privacy prima che nuove opzioni di business siano disponibili il 15 maggio", si legge sul blog di Whatsapp.

A proposito della "confusione" che si è creata intorno al recente aggiornamento, Whatsapp sostiene c'è stata "molta disinformazione che ha destato preoccupazione" e dice di voler "aiutare tutti a comprendere i nostri principi e i fatti".

"WhatsApp - prosegue - è stato costruito su un'idea semplice: ciò che condividi con i tuoi amici e la tua famiglia rimane tra di voi. Ciò significa che proteggeremo sempre le tue conversazioni personali con la crittografia end-to-end, in modo che né WhatsApp né Facebook possano vedere questi messaggi privati. È per questo che non conserviamo i log delle persone che stanno inviando messaggi o chiamando. Inoltre, non possiamo vedere la tua posizione condivisa e non condividiamo i tuoi contatti con Facebook".

"Con questi aggiornamenti, niente di tutto ciò sta cambiando. Invece, l'aggiornamento include nuove opzioni che le persone avranno per inviare messaggi a un'azienda su WhatsApp e fornisce ulteriore trasparenza su come raccogliamo e utilizziamo i dati. Sebbene non tutti oggi facciano acquisti attraverso WhatsApp, riteniamo che più persone sceglieranno di farlo in futuro ed è importante che le persone siano consapevoli di questi servizi. Questo aggiornamento non espande la nostra capacità di condividere dati con Facebook".

"WhatsApp ha contribuito a portare la crittografia end-to-end a persone in tutto il mondo e ci impegniamo a difendere questa tecnologia di sicurezza ora e in futuro. Grazie a tutti coloro che ci hanno contattato e a tanti che hanno contribuito a diffondere i fatti e a fermare le voci. Continueremo a mettercela tutta per rendere WhatsApp il modo migliore per comunicare in privato" conclude la app di messaggistica.