Italia Markets closed

Xerox e Fuji denunciate per frode da azionista del gruppo

A24/Pau

New York, 13 feb. (askanews) - Nuovi scontri interni a Xerox, il colosso delle stampanti che è appena stato acquistato dalla giapponese Fujifilm. Il terzo principale azionista del gruppo, Darwin Deason, ha fatto causa a Xerox, accusandola di irregolarità all'interno del processo che ha portato alla vendita per 6,1 miliardi di dollari. Le accuse sono state presentate sia contro Xerox che contro Fuji in un tribunale di New York.

Deason sottolinea che in futuro, anche se Xerox dovesse essere rivenduta, la società giapponese continuerà ad avere i diritti sulle proprietà intellettuali del gruppo americano nel mercato asiatico che ha un valore di 36 miliardi di dollari.

Poco dopo la vendita di Xerox Deason, insieme a un altro azionista, Carl Icahn, avevano criticato la scelta. In una lettera aperta i due hanno detto che la vendita ha "sottostimato il valore di Xerox e ha favorito in modo sproporzionato Fuji". "Dobbiamo chiedere agli altri azionisti di non permettere che Fuji ci rubi questa azienda", si legge nella lettera.