Italia markets closed
  • Dow Jones

    30.316,32
    +825,43 (+2,80%)
     
  • Nasdaq

    11.176,41
    +360,97 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.992,21
    +776,42 (+2,96%)
     
  • EUR/USD

    0,9989
    +0,0162 (+1,65%)
     
  • BTC-EUR

    20.194,58
    +473,83 (+2,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    457,60
    +12,16 (+2,73%)
     
  • HANG SENG

    17.079,51
    -143,32 (-0,83%)
     
  • S&P 500

    3.790,93
    +112,50 (+3,06%)
     

Zaporizhzhia, Putin a Macron: "Rischio catastrofe nucleare"

(Adnkronos) - Per i bombardamenti ucraini vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia si rischia una "catastrofe". Lo ha affermato il presidente russo, Vladimir Putin, nel corso di una conversazione telefonica con il suo omologo francese, Emmanuel Macron.

Nel corso del colloquio, "sono stati discussi vari aspetti della situazione" in Ucraina e Putin ha evidenziato come i raid nella zona di Zaporizhzhia rischino di provocare "una catastrofe su larga scala che potrebbe portare alla contaminazione da radiazioni di vasti territori", ha riferito il servizio stampa del Cremlino.

I due leader hanno sottolineato l'importanza di inviare quanto prima una missione dell'Aiea alla centrale nucleare di Zaporozhzhia. "I presidenti hanno rilevato l'importanza di inviare al più presto una missione dell'Aiea presso la centrale nucleare, che possa valutare in loco la situazione reale - ha aggiunto il Cremlino - La parte russa ha confermato la propria disponibilità a fornire agli ispettori dell'Agenzia l'assistenza necessaria".

Secondo quanto riferito dalla Tass, la telefonata si è tenuta su iniziativa dell'Eliseo e si è trattato della prima conversazione tra i due leader dal 28 maggio. In quell'occasione il colloquio era stato allargato al cancelliere tedesco, Olaf Scholz, mentre l'ultima telefonata bilaterale tra Putin e Macron risale al 3 maggio.

Secondo quanto riferisce una nota dell'Eliseo, durante la conversazione con il presidente francese Macron, Putin ha accettato l'invio di una missione dell'Aiea nella centrale di Zaporizhzhia alle condizioni di Kiev e dell'Onu. Macron, si legge, "ha ribadito la sua preoccupazione per i rischi per la sicurezza nucleare posti dalla situazione della centrale di Zaporizhzhia e ha appoggiato l'invio di una missione di esperti dell'Aiea sul posto il prima possibile, alle condizioni concordate dall'Ucraina e dalle Nazioni Unite".

"Il presidente della Federazione Russa ha comunicato al presidente della Repubblica il suo consenso all'invio di questa missione e ai termini e alle condizioni indicate", fa sapere l'Eliseo, secondo cui i due presidenti discuteranno nuovamente di questo argomento nei prossimi giorni, dopo lo scambio di opinioni tra i team tecnici e prima del dispiegamento della missione.

LA LETTERA DI MOSCA - La Russia ha inviato una lettera al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite denunciando "provocazioni" dell'Ucraina alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. Lo ha riferito l'agenzia di stampa Tass, citando fonti diplomatiche.

INCONTRO PUTIN-XI - Il presidente cinese, Xi Jinping e il suo omologo russo, Vladimir Putin, potrebbero incontrarsi di persona in Uzbekistan il mese prossimo. Lo rivela il Wall Street Journal, citando persone al corrente dei preparativi della missione di Xi, che potrebbe partecipare al vertice annuale dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai in programma il 15 e 16 settembre a Samarcanda.

Come evidenzia il Wsj, il viaggio in Uzbekistan verrebbe inserito nel programma del presidente cinese come risposta alla visita della speaker Camera, Nancy Pelosi, a Taiwan all'inizio di questo mese, vista da Pechino come un'ingerenza nei suoi affari interni. Le fonti citate dal giornale americano precisano che Xi potrebbe partecipare di persona al summit, anche se i suoi piani non sono stati ancora definiti.