Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.922,16
    +40,66 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    37.986,40
    +211,02 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.282,01
    -319,49 (-2,05%)
     
  • Nikkei 225

    37.068,35
    -1.011,35 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    83,24
    +0,51 (+0,62%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.965,96
    +1.185,12 (+1,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.391,82
    +79,20 (+6,03%)
     
  • Oro

    2.406,70
    +8,70 (+0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,0661
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.967,23
    -43,89 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    16.224,14
    -161,73 (-0,99%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.918,09
    -18,48 (-0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    +0,0056 (+0,65%)
     
  • EUR/CHF

    0,9693
    -0,0017 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4645
    -0,0005 (-0,04%)
     

Zona euro, attività economica vicina a stabilizzazione a marzo - Pmi

Vista aerea di Parigi

LONDRA (Reuters) - L'attività delle imprese della zona euro ha sfiorato il ritorno alla crescita a marzo, superando le attese, secondo un sondaggio Pmi che ha mostrato che le pressioni inflazionistiche hanno invertito la tendenza recente e si sono attenuate questo mese.

Tuttavia, la ripresa è stata disomogenea, con un forte rimbalzo dell'attività dei servizi che ha compensato una flessione più grave nel settore manifatturiero.

L'indice Pmi composito preliminare dell'Hcob, compilato da S&P Global, è salito questo mese a 49,9 da 49,2 di febbraio, oltre le aspettative di un sondaggio Reuters di 49,7, anche se la lettura è per il decimo mese al di sotto del livello di 50 che separa la crescita dalla contrazione.

Gli indici che coprono i costi operativi complessivi e i prezzi applicati sono diminuiti questo mese, con quest'ultimo che è sceso a un minimo di quattro mesi a 53,1 da 54,4.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Ciò sarà probabilmente accolto con favore dai funzionari della Banca centrale europea, che all'inizio di questo mese hanno mantenuto i tassi d'interesse ai massimi storici, pur ponendo cautamente le basi per una loro riduzione nel corso dell'anno. In base a un sondaggio Reuters, i tagli inizieranno a giugno.

Il Pmi relativo all'industria dei servizi, il settore dominante del blocco, è salito a un massimo di nove mesi di 51,1 da 50,2 di febbraio, ben oltre le attese di 50,5 in un sondaggio Reuters.

La domanda di servizi è aumentata per la prima volta da giugno, con l'indice delle nuove imprese salito a 50,5 da 49,8.

Tuttavia, il Pmi manifatturiero è sceso a un minimo di tre mesi, a 45,7 da 46,5, ben inferiore alle aspettative incluse nel sondaggio di Reuters che prevedeva un aumento a 47,0.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Claudia cristoferi)