Italia markets close in 8 hours 14 minutes
  • FTSE MIB

    23.155,33
    -109,53 (-0,47%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    59,81
    -0,83 (-1,37%)
     
  • BTC-EUR

    40.392,23
    +1.691,52 (+4,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    974,08
    -12,57 (-1,27%)
     
  • Oro

    1.716,70
    -6,30 (-0,37%)
     
  • EUR/USD

    1,2012
    -0,0048 (-0,40%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.071,17
    -381,40 (-1,29%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.695,62
    -11,00 (-0,30%)
     
  • EUR/GBP

    0,8649
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1015
    -0,0003 (-0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,5229
    -0,0002 (-0,02%)
     

Zona euro, contrazione Pil trim4 inferiore ad attese

·1 minuto per la lettura
Alcune monete in euro di fronte alla bandiera e alla mappa dell'Unione europea, a Zenica

BRUXELLES (Reuters) - L'economia della zona euro si è contratta meno del previsto nel quarto trimestre del 2020, nonostante i lockdown contro la pandemia, con grandi economie come la Germania e la Spagna ancora in leggere espansione.

Lo mostrano le stime preliminari Eurostat, secondo cui il Pil nei 19 paesi della zona euro è diminuito dello 0,7% su base trimestrale, calando del 5,1% su base annuale.

Gli economisti intervistati da Reuters avevano previsto una contrazione trimestrale dell'1,0% e un calo del 5,4% su base annuale, dopo il forte rimbalzo nel periodo tra luglio e settembre quando la zona euro ha allentato le restrizioni sugli spostamenti e sulle attività d'intrattenimento dopo la prima ondata di contagi da Covid-19.

I dati preliminari Eurostat mostrano che la Francia e l'Italia, seconda e terza economia della zona euro, hanno zavorrato il risultato complessivo con cali trimestrali del Pil rispettivamente pari a 1,3% e a 2,0%. La Germania, invece, è avanzata dello 0,1% rispetto al terzo trimestre e la Spagna è cresciuta dello 0,4%.

Eurostat ha aggiunto che, in base alle prime stime sulla crescita annuale nel 2020, su base destagionalizzata e aggiustata per il calendario il Pil è calato del 6,8% nella zona euro e del 6,4% nel blocco Ue di 27 nazioni.