Italia markets close in 4 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    21.641,42
    -21,31 (-0,10%)
     
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    28.197,42
    -437,79 (-1,53%)
     
  • Petrolio

    52,78
    -0,07 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    26.214,23
    -36,76 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    642,56
    +14,90 (+2,37%)
     
  • Oro

    1.839,00
    -5,90 (-0,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2114
    +0,0003 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     
  • HANG SENG

    28.550,77
    -746,76 (-2,55%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.531,61
    -4,77 (-0,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8869
    +0,0025 (+0,29%)
     
  • EUR/CHF

    1,0780
    +0,0016 (+0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,5560
    +0,0057 (+0,37%)
     

Zona euro, costi linea di credito Mes sotto lo zero

·1 minuto per la lettura
Una moneta da un euro

BRUXELLES (Reuters) - Se i governi della zona euro attingessero ora al fondo di salvataggio per affrontare la pandemia da Covid-19 dovrebbero restituire meno di quanto riceverebbero e i paesi del Sud, i più colpiti dalla crisi sanitaria, ne trarrebbero i maggiori benefici.

È quanto si legge sul blog del fondo.

Secondo l'accordo siglato dai ministri della zona euro a maggio, il Meccanismo europeo di stabilità (Mes) mette a disposizione 240 miliardi di euro per prestiti ai 19 governi che condividono la moneta unica per affrontare le spese sanitarie dirette e indirette relative alla crisi del Covid-19.

Il tasso di interesse a 10 anni per i Paesi che attingono al Mes era pari a 0 nel mese di giugno ed è sceso ora a -0,12%. Ci sono ulteriori vantaggi nel caso in cui il prestito abbia una durata di 7 anni -- il tasso negativo è infatti pari allo 0,26%, includendo anche costi e spese del Mes.

Tali condizioni sono meno interessanti per molti dei paesi del Nord, che possono finanziarsi a tassi più convenienti anche da soli. Ma il tasso negativo si potrebbe tradurre in un risparmio effettivo per alcuni dei paesi più colpiti dalla pandemia, come l'Italia, che si finanzia a 10 anni a un tasso di interesse positivo dell'1,0%, o la Spagna, che deve restituire lo 0,35% in più.

Per ora nessun paese ha fatto richiesta per ottenere le linee di credito del Mes perché i leader della Ue erano impegnati a elaborare un accordo che prevede 390 miliardi di euro di aiuti a fondo perduto e 360 miliardi di prestiti con tassi di interesse convenienti, allo scopo di finanziare la ripresa dell'economia nell'area post virus.