Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.587,73
    +452,74 (+1,55%)
     
  • Nasdaq

    10.998,79
    +169,28 (+1,56%)
     
  • Nikkei 225

    26.173,98
    -397,89 (-1,50%)
     
  • EUR/USD

    0,9699
    +0,0101 (+1,06%)
     
  • BTC-EUR

    20.175,14
    -242,34 (-1,19%)
     
  • CMC Crypto 200

    446,20
    +17,42 (+4,06%)
     
  • HANG SENG

    17.250,88
    -609,43 (-3,41%)
     
  • S&P 500

    3.707,62
    +60,33 (+1,65%)
     

Zona euro, inflazione confermata a 9,1%, salgono prezzi energia, alimentari

Bandiere dell'Unione europea a Bruxelles

BRUXELLES (Reuters) - L'inflazione della zona euro ha toccato un altro record ad agosto arrivando a toccare quota 9,1% ad agosto, secondo i dati pubblicati oggi da Eurostat.

Il forte aumento dei prezzi dell'energia e dei generi alimentari ha dato la spinta maggiore all'inflazione, che è probabilmente diretta verso la doppia cifra.

L'inflazione dei prezzi al consumo nei 19 Paesi che utilizzano l'euro è aumentata dello 0,6% su base mensile e del 9,1% su base annua, il tasso più alto dalla creazione dell'euro nel 1999.

Nella stima flash di fine agosto, Eurostat aveva indicato una variazione mensile dello 0,5%. Il dato annuale del 9,1% non è stato rivisto.

Eurostat ha detto che 3,95 punti percentuali della variazione su base annua derivano dall'aumento del costo dell'energia - i cui costi sono aumentati a causa dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia - e 2,25 punti da cibo, alcol e tabacco.

Ma anche escludendo la volatilità dell'energia e degli alimenti non lavorati - seguendo il dato che la Bce chiama inflazione core - i prezzi sono cresciuti del 5,5% rispetto allo scorso anno, dal 5,1% di luglio.

I beni industriali sono risultati più cari del 5,1% rispetto a 12 mesi prima, mentre i prezzi dei servizi sono aumentati del 3,8%.

La Bce, il cui obiettivo di inflazione generale è del 2%, la scorsa settimana ha aumentato i tassi di interesse di riferimento di 75 punti base e ha promesso ulteriori aumenti, dando priorità alla lotta contro l'inflazione, nonostante i rischi di un inverno segnato dalla recessione e dal razionamento del gas.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)