Italia markets close in 6 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    27.035,72
    -102,26 (-0,38%)
     
  • Dow Jones

    35.719,43
    +492,40 (+1,40%)
     
  • Nasdaq

    15.686,92
    +461,76 (+3,03%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • Petrolio

    71,78
    -0,27 (-0,37%)
     
  • BTC-EUR

    44.660,27
    -1.290,64 (-2,81%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.311,72
    -9,56 (-0,72%)
     
  • Oro

    1.789,10
    +4,40 (+0,25%)
     
  • EUR/USD

    1,1289
    +0,0017 (+0,15%)
     
  • S&P 500

    4.686,75
    +95,08 (+2,07%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.271,65
    -4,55 (-0,11%)
     
  • EUR/GBP

    0,8521
    +0,0013 (+0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0432
    +0,0014 (+0,13%)
     
  • EUR/CAD

    1,4263
    +0,0017 (+0,12%)
     

Zona euro, inflazione vicina a nuovo massimo 7 anni a 2,10% in vista incontro Bce

·1 minuto per la lettura
Logo della Banca centrale europea presso la sede di Francoforte

LONDRA (Reuters) - I rendimenti dei titoli di stato della zona euro a breve termine sono aumentati e le aspettative di inflazione a lungo termine hanno raggiunto un nuovo massimo di sette anni, esercitando pressioni sulla Bce affinché affronti la questione dell'aumento dell'inflazione nel meeting di oggi.

Allo stesso tempo, il divario tra i rendimenti dei titoli di stato tedeschi a 10 e 30 anni si è ridotto al livello più basso da marzo 2020, indicando il pericolo di "stagflazione" per gli investitori in bond.

La Bce quasi certamente manterrà la politica monetaria invariata e respingerà le crescenti aspettative per un aumento dei tassi di interesse per il prossimo anno, anche se potrebbe confermare che l'inflazione sarà più alta del previsto.

I rendimenti dei titoli di stato a breve termine sono balzati tra i quattro e i cinque punti base in mattinata in vista della riunione, con il rendimento Schatz a due anni della Germania che ha raggiunto un massimo di 14 mesi di -0,599%.

Anche i rendimenti di altri bond a breve scadenza della zona euro sono aumentati di 4-5 pb.

L'Italia - considerata il Paese che più dipende dalla generosità della Bce - ha visto i suoi costi di finanziamento aumentare di 4-6 punti base su tutta la gamma dei titoli di Stato.

Un indicatore chiave delle aspettative di inflazione di lungo periodo (gli inflation swap rate 5y5y) ha aperto la sessione a un nuovo massimo di sette anni del 2,0987%; ben al di sopra dell'obiettivo del 2% della Bce.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli