Italia markets open in 8 hours 51 minutes
  • Dow Jones

    31.438,26
    -62,42 (-0,20%)
     
  • Nasdaq

    11.524,55
    -83,07 (-0,72%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0586
    +0,0028 (+0,26%)
     
  • BTC-EUR

    19.654,54
    -655,73 (-3,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    455,80
    -6,00 (-1,30%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.900,11
    -11,63 (-0,30%)
     

Zona euro, a maggio crescita imprese robusta, ma prospettive più incerte

Il logo Bce davanti alla sede di Francoforte

LONDRA (Reuters) - La crescita dell'attività delle imprese nella zona euro è stata robusta a maggio, ma rischia di rallentare a causa dell'impennata del costo della vita, delle interruzioni delle catene di approvvigionamento e dell'incertezza legata all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

L'indice Pmi a cura di S&P Global, considerato un buon indicatore della salute economica, è sceso a 54,8 a maggio rispetto a 55,8 di aprile, appena al di sotto della stima preliminare di 54,9. Qualsiasi valore superiore a 50 indica una crescita.

"La forte domanda di servizi ha contribuito a sostenere un ritmo robusto di crescita economica a maggio, suggerendo che la zona euro si sta espandendo a un tasso sottostante equivalente a una crescita del Pil di poco superiore allo 0,5%", ha dichiarato Chris Williamson, capo economista aziendale di S&P Global.

"Tuttavia, i rischi sembrano essere orientati al ribasso per i prossimi mesi. Il settore manifatturiero rimane limitato in maniera preoccupante dalla carenza di offerta e le imprese e le famiglie continuano a subire l'impatto dell'impennata dei costi"

Il Pmi relativo al settore dei servizi, dominante nel blocco, è sceso il mese scorso a 56,1 da 57,7, al di sotto della stima flash di 56,3.

Il settore aveva registrato una spinta negli ultimi mesi dopo che gran parte delle restrizioni legate alla pandemia sono state rimosse e i consumatori sono potuti tornare ad uno stile di vita più normale e hanno ripreso a uscire.

Ma il Pmi suggerisce che questa domanda stia iniziando a scemare e l'indice delle nuove attività del settore servizi è sceso a 55,0 da 56,6.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli