Italia markets close in 2 hours 8 minutes
  • FTSE MIB

    26.632,49
    +603,60 (+2,32%)
     
  • Dow Jones

    34.297,73
    -66,77 (-0,19%)
     
  • Nasdaq

    13.539,29
    -315,83 (-2,28%)
     
  • Nikkei 225

    27.011,33
    -120,01 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    86,50
    +0,90 (+1,05%)
     
  • BTC-EUR

    34.022,87
    +1.284,19 (+3,92%)
     
  • CMC Crypto 200

    883,32
    +62,73 (+7,64%)
     
  • Oro

    1.841,60
    -10,90 (-0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1291
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • S&P 500

    4.356,45
    -53,68 (-1,22%)
     
  • HANG SENG

    24.289,90
    +46,29 (+0,19%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.176,68
    +98,42 (+2,41%)
     
  • EUR/GBP

    0,8358
    -0,0010 (-0,12%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CAD

    1,4199
    -0,0070 (-0,49%)
     

Zona euro, produzione industriale scende a novembre su anno e delude aspettative di crescita

·1 minuto per la lettura
Un operaio presso uno stabilimento ThyssenKrupp AG a Duisburg, in Germania

BRUXELLES (Reuters) - La produzione industriale della zona euro è scesa a novembre rispetto a un anno prima, deludendo le aspettative del mercato che prevedevano un piccolo aumento, soprattutto a causa del netto calo della produzione di beni strumentali.

È quanto emerge dai dati pubblicati dall'Eurostat.

La produzione industriale nei 19 paesi della zona euro è aumentata del 2,3% su mese, ma è diminuita dell'1,5% su base annua. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano un aumento mensile dello 0,5% e un incremento annuale dello 0,6%.

Anche le cifre di ottobre sono state fortemente riviste al ribasso, con un calo dell'1,3% su mese e un guadagno dello 0,2% su base annua, dagli aumenti precedentemente riportati, rispettivamente dell'1,1% e del 3,3%.

Il calo a sorpresa su base annua di novembre è stato causato principalmente dal crollo del 9,8% della produzione di beni strumentali, che ha fatto scendere la lettura complessiva nonostante un aumento del 4,4% dei beni di consumo durevoli e un aumento del 6,1% dei beni di consumo non durevoli.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli