Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.645,63
    +49,29 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    10.982,45
    -32,44 (-0,29%)
     
  • Nikkei 225

    27.686,40
    -199,47 (-0,72%)
     
  • EUR/USD

    1,0522
    +0,0053 (+0,51%)
     
  • BTC-EUR

    15.984,40
    -273,07 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    394,70
    -7,34 (-1,82%)
     
  • HANG SENG

    18.814,82
    -626,36 (-3,22%)
     
  • S&P 500

    3.940,77
    -0,49 (-0,01%)
     

Zuckerberg ha annunciato tagli e blocco delle assunzioni a Meta. È la prima volta

Alexander Pohl / NurPhoto / NurPhoto via AFP

AGI - Per la prima volta Mark Zuckerberg, ceo e founder di Meta, ha delineato il piano di riorganizzazione dei team della società e di taglio dei posti di lavoro. Nel corso di una comunicazione ai dipendenti, riportata da Bloomberg, l'amministratore delegato ha detto che la società bloccherà le assunzioni, ristrutturerà alcuni team per tagliare le spese e riallineare le priorità e che Meta sarà probabilmente più piccola nel 2023.

Zuckerberg ha aggiunto anche che l'azienda ridurrà i budget per la maggior parte dei team, anche quelli nei settori in crescita. "Avevo sperato che l'economia si sarebbe stabilizzata - ha detto Zuckerberg - ma da quello che stiamo vedendo non sembra ancora che lo sia, quindi vogliamo pianificare in modo un po' prudente. Nei primi 18 anni dell'azienda - ha detto l'amministratore delegato nel corso della riunione di giovedì - siamo cresciuti rapidamente ogni anno, e poi più recentemente le nostre entrate sono state piatte a leggermente in calo per la prima volta”. Meta aveva più di 83.500 dipendenti al 30 giugno e ha aggiunto 5.700 nuove assunzioni nel secondo trimestre.

Meta aveva già annunciato all'inizio di quest'anno che stava progettando di rallentare le assunzioni per alcuni ruoli manageriali e aveva rinviato agli stagisti estivi la distribuzione di lavori a tempo pieno. A luglio, sempre Zuckerberg, aveva avvertito che Meta avrebbe "ridotto in modo costante la crescita del personale" e che avrebbe riassegnato le risorse: le priorità interne includono Reels, il concorrente TikTok di Meta e il Metaverso.

Meta non è l'unica azienda ad essere colpita dalla crisi. Twitter ha annunciato il blocco delle assunzioni a maggio e ha chiesto ai dipendenti di tenere d'occhio le loro spese e ridurre i costi di viaggio e marketing. Anche Google ha annunciato che avrebbe rallentato le assunzioni durante la seconda metà dell'anno, mentre ad agosto Snap ha tagliato il 20% della sua forza lavoro.