Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.839,62
    -142,50 (-0,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Apple ritarda le consegne: colpa del Covid che ha fermato la Cina.

Domenica 6 novembre 2022 il colosso dei device Apple ha rilasciato una dichiarazione in cui ha avvertito i clienti che le spedizioni dei nuovi Iphone di fascia alta starebbero subendo un ritardo. Il motivo alla base di questo problema è dato dall’interruzione della produzione di device Apple nello stabilimento principale situato nella Cina centrale, a causa del Covid19 che con una nuova ondata, ha portato 5 mila nuovi casi segnalati lunedì 7 novembre. Nel dettaglio, la fabbrica Foxconn di Zhengzhou impiega 200.000 persone ed è il più grande impianto di iPhone al mondo.