Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    44.732,95
    -6.881,03 (-13,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Bonus Inps da 2400 euro: a chi spetta e come chiederlo

Il decreto Sostegni prevede anche un bonus Inps da 2.400 euro. Si tratta dell’indennità "una tantum e onnicomprensiva prevista a favore di alcune categorie di lavoratori” che, a causa della pandemia, non hanno potuto svolgere o hanno visto limitata la propria attività.

L'Inps ha specificato che coloro che hanno già ricevuto l'assegno di 1.000 euro del Dl Ristori non devono presentare una nuova domanda: riceveranno in automatico il pagamento.

Rispetto al Dl Ristori, però, la platea dei beneficiari è aumentata e ora comprende lavoratori stagionali, dei settori del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori dipendenti stagionali appartenenti a settori diversi da quelli del turismo; lavoratori intermittenti, autonomi occasionali, incaricati alle vendite a domicilio, lavoratori a tempo determinato dei settori del turismo e degli stabilimenti termali e i lavoratori dello spettacolo.

Chi non ha fatto domanda per il bonus precedente oppure non rientrava tra i beneficiari, ha tempo fino al 30 aprile 2021 per presentare la richiesta attraverso i canali online oppure attraverso Caf ed enti di patronato.