Italia markets closed

Futuro da Smart City per Gemona, già rinata dal sisma del Friuli

Udine, 29 mar. (askanews) - Gemona del Friuli, già fiore all'occhiello della ricostruzione dopo il terremoto del 1976, fa un ulteriore salto verso il futuro. Sarà infatti la prima cittadina d'Italia totalmente digitale grazie a una rete a banda ultra larga realizzata da Open Fiber, che collegherà tutte le case, gli uffici e gli edifici pubblici a una velocità fino a un Gigabit per secondo. La società controllata da Enel e Cdp, che ha come obiettivo primario quello di garantire la copertura della maggiori città italiane, ha infatti deciso di puntare anche su questo piccolo gioiello medioevale di 11.000 abitanti per creare un modello da replicare in altri territori del Paese come sottolinea l'amministratore delegato Elisabetta Ripa: "È un modello virtuoso che coniuga una visione assolutamente moderna di quello che può essere l'utilizzo di una infrastruttura digitale al servizio del cittadino e quindi anticipa i tempi. Questo non sempre è facile laddove, chiaramente, per la realizzazione di una struttura in fibra fino a casa del cliente ci sono dei disagi da affrontare, soprattutto nella viabilità, ma un'amministrazione locale lungimirante vede invece un'opportunità di medio termine rispetto a piccoli disagi di breve".

La nuova rete renderà disponibile la connessione ultraveloce anche in 50 edifici di proprietà comunale e l'obiettivo del sindaco, Roberto Revelant, è quello di fornire servizi innovativi come il telerilevamento ambientale attraverso sensori intelligenti: "È un accordo straordinario e credo che anche Open Fiber abbia visto nella nostra realtà, quella realtà ricostruita dalle macerie del terremoto del 1976, un'opportunità per dimostrare che anche il nostro Paese sul digitale può dare parecchio. Dobbiamo anticipare i tempi e portarci avanti rispetto ad altre nazioni. Gemona ha voluto dare l'esempio in questa direzione e speriamo che possa diventare un modello per altre città che possano mutuare la nostra esperienza".

L'investimento per Gemona è di circa 2 milioni di euro e prevede la realizzazione di una infrastruttura di quasi 130 chilometri di fibra ottica, ma Open Fiber sta lavorando in tutto il Friuli Venezia Giulia, con un progetto dal valore complessivo di quasi 180 milioni di euro, 130 dei quali frutto di una delle gare bandite dal ministero per lo Sviluppo economico per la copertura delle aree bianche del Paese, ossia quelle zone finora escluse dai progetti di infrastrutturazione di altri operatori privati.