Italia Markets closed

Pagare la PA senza più attese: si presenta la app EasyPol

Milano, 29 nov. (askanews) - Una app per gestire i pagamenti con la Pubblica amministrazione, abolendo code e attese. E' questa l'idea cha ha portato un gruppo di giovani imprenditori a lanciare EasyPol, un'applicazione mobile che coniuga il telefonino e le carte di pagamento e che è stata presentata al Centro Svizzero di Milano. Abbiamo incontrato il CEO e co-founder di EasyPol, Matteo Preziotti.

"Siamo partiti - ha spiegato ad askanews - da un concetto fondamentale: oggi in Italia ciascuno di noi perde più di 400 ore in fila nell'attesa di effettuare un pagamento alla Poste, dal tabaccaio o nelle Asl. Questo è una cifra che alle soglie del 2020 dovrebbe essere molto più basso, per non dire quasi inesistente. E' da qui che siamo partiti per creare una soluzione a questo problema".

La soluzione che la start-up ha trovato si basa su un servizio che non richiede la registrazione obbligatoria e che sfrutta il semplice codice QR degli avvisi di pagamento. Mohamed Fadiga è il CTO di EasyPol.

"E' l'unica applicazione - ci ha spiegato - che permette di pagare direttamente senza registrarsi, utilizzando qualsiasi carta di credito o debito dei circuiti Visa, Mastercard e Maestro. Una volta effettuato il pagamento è possibile decidere di registrarsi, per avere uno storico delle ricevute a norma di legge oppure impostare dei reminder per ricordare quando pagare le scadenze, oppure salvare la carta utilizzata per poi pagare altri avvisi".

Il contesto in cui questo nuovo servizio arriva a operare è quello di un mercato in forte crescita, dove la domanda è molto alta e ci sono importanti spazi di miglioramento. Il quadro, in questo senso, lo ha tracciato Valerio Pugliese, anch'egli tra i fondatori di EasyPol e attuale Chief Operating Officer.

"EasyPol - ha detto - rientra nel grande contesto del Fintech, che raccoglie miliardi di investimenti l'anno e questi investimenti hanno generato una rivoluzione nel digital payment e noi ci incentriamo proprio qui, vogliamo essere l'innovazione del digital payment. Noi vogliamo innovare e portare innovazione in un settore nel quale oggi siamo veramente agli albori rispetto ad altri Paesi europei più importanti".

E le prime risposte, ci ha assicurato Preziotti, sono molto positive: "EasyPol - ha concluso il CEO - è sul mercato da 40 giorni, in questo periodo siamo riuscita ad avere già 5mila installazioni, più di 2500 utenti registrati, più di 1000 transazioni, con un totale transato su EasyPol di oltre 82mila euro".

La app punta a offrire ai potenziali clienti, oltre alla semplicità, anche uno dei più alti standard di sicurezza europei, unito a una attenzione all'ambiente e alla sostenibilità. Compresa quella delle persone che, calcola l'Istat, in 55 anni di vita ne passano mediamente due e mezzo in coda a uno sportello.