Italia markets close in 6 hours 32 minutes

Piazza Fontana, una strage senza colpevoli

12 dicembre 1969

Alle 16.37 una bomba esplode presso la Banca Nazionale dell'Agricoltura di Piazza Fontana al Milano. Il bilancio finale è di 17 morti e 88 feriti. Le forze dell'ordine arrestano il ferroviere anarchico Giuseppe Pinelli

15 dicembre 1969

Dopo tre giorni di interrogatori Giuseppe Pinelli muore precipitando dalla finestra dell'ufficio del commissario Luigi Calabresi in Questura. L'uomo risulterà poi estraneo ai fatti.

16 dicembre 1969

Vengono arrestati gli anarchici Pietro Valpreda, accusato di essere l'autore materiale della strage, e Mario Merlino. La pista fascista porta invece agli arresti di Franco Freda e Giovanni Ventura appartenenti al gruppo Ordine Nuovo.

23 febbraio 1972

Si apre a Roma il processo con imputati Valpreda e Merlino. L'udienza verrà poi spostata a Milano e infine a Catanzaro.

23 febbraio 1979

Il processo di Catanzaro si chiude con l'ergastolo per Freda, Ventura e Giannettini come organizzatori della strage. Quattro anni e mezzo per Valpreda e Merlino per associazione sovversiva.

(continua nel video...)