Italia Markets close in 5 hrs 3 mins

Pirelli, gomma naturale e sostenibilità: progetto a 360°

Milano, 7 ott. (askanews) - Un grande gruppo con attività in diversi Paesi del mondo, strettamente legato tanto all'innovazione quanto all'impiego di risorse naturali non può avere, nei confronti della sostenibilità, che un approccio a 360 gradi o, come dire, integrato o anche "olistico". Se ne è discusso al Salone della Csr nel corso del quale Eleonora Pessina, Sustainability Officer - Pirelli Group ha portato l'esperienza del progetto di sostenibilità Pirelli sulla gomma naturale. "Uno dei progetti più complessi che ha Pirelli in termini di interazione tra più persone nella sua gestione è il progetto sulla sostenibilità della gomma naturale. - ha detto -La sostenibilità della gomma naturale impatta sulla catena di fornitura, e impatta quindi su coloro che la gestiscono; impatta sui processi per la qualità della gomma naturale; impatta sull'ecosistema per la necessità di protezione da deforestazione; impatta sulle persone, soprattutto gli anelli della catena più deboli, che possono essere i farmer nell'ambito dei Paesi che producono la gomma naturale. E impatta sulla capacità dell'azienda, ed il relativo management, di interagire con i maggiori stakeholder che a loro volta possono dare un contributo, e positivo e negativo, sulla gestione dell'intera catena: e quindi parliamo di ong internazionali, parliamo dei maggiori clienti".

"Allora quando è positivo? - prosegue - quando c'è capacità di creare assieme un progetto che veda delle responsabilità condivise e una piena integrazione. Quando può essere negativo: quando non c'è capacità di comunicare adeguatamente con lo stakeholder di riferimento. Per nostra fortuna, in questo caso non c'è, e anzi abbiamo creato la polcy sulla gomma naturale con tutti i nostri stakeholder, a livello locale e a livello globale. Così come abbiamo creato un manuale di implementazione e una road map di attività triennale, sempre con loro. Quindi credo che questa sia un esempio davvero di sostenibilità con un approccio olistico a 360 gradi di tipo economico, sociale, ambientale".

Il progetto di sostenibilità sulla gomma naturale rientra dunque per Pirelli Group una strategia di lungo periodo. "La gestione sostenibile della catena di fornitura, inclusa quella della gomma naturale, è partita tantissimi anni fa da parte di Pirelli - conclude Pessina - Il progetto in termini di coinvolgimento multi stakeholder è partito tre anni fa circa, e oggi abbiamo creato una policy e un manuale di implementazione della policy; stiamo facendo corsi di formazione alla nostra catena di fornitura in molteplici Paesi nel mondo, corsi che noi facciamo peraltro con una Ong internazionale molto importante e molto capace sul territorio che è nostra partner; e abbiamo una road map di attività pubblica peraltro che si trova sul sito Pirelli sulla quale noi, trasparentemente, rendiconteremo ai nostri stakeholder dove siamo arrivati, qual è il progresso che abbiamo fatto, e che prevede per ora ancora tre anni di attività. Quindi direi è qualcosa che è assolutamente in corso, c'è stata nel passato, c'è adesso, continuerà a migliorare in termini di engagement e spero che porti, quando rendiconteremo, dei risultati apprezzabili ai nostri stakeholder".