Italia Markets close in 50 mins

'Pizzicata' falsa invalida insegnante: ora è indagata per truffa

Roma, 9 apr. (askanews) - Era stata giudicata invalida al 100% e percepiva indennità di accompagnamento poiché incapace di compiere atti quotidiani della vita. Al contrario, li svolgeva in modo disinvolto e completamente autonoma. Inchiodata una donna di 47 anni, residente a Rossano, provincia di Cosenza, insegnante e imprenditrice, pizzicata dalla Guardia di Finanza e ora indagata per truffa aggravata all'Inps. Sequestrati 181mila euro.

Grazie ad appostamenti e pedinamenti, riprese video e foto, le Fiamme Gialle constatavano che la falsa invalida, con cadenza quotidiana, viaggiava alla guida della propria autovettura, risultando priva di qualsiasi dispositivo di assistenza, recandosi a Cosenza dove era titolare di una agenzia di finanziamento e prestiti a privati.

Infine, grazie a una verifica incrociata, analizzando i conti correnti della donna, si notava che oltre all'erogazione dell'Inps, la donna percepiva lo stipendio come insegnante in una scuola in provincia di Bari: impiego pubblico di fatto mai svolto grazie alle prescrizioni mediche ottenute con la condotta fraudolenta.