Italia Markets closed

Tim, parte da Monza la rivoluzione del 5g in Lombardia

Milano, 6 dic. (askanews) - Auto a guida remota, smart cities, interazione medico-paziente in realtà aumentata, turismo digitale, applicazioni di robotica wireless, multi streaming video. Sono solo alcune delle applicazioni del futuro, ma già funzionanti, presentate da Tim in occasione dell'accensione a Monza della rete 5 G, la prima generazione radiomobile fatta non solo per far comunicare le persone ma anche gli oggetti tra di loro. E che grazie alle straordinarie prestazioni permette applicazioni e servizi completamente nuovi.

Ne parla Antonio Cirillo, responsabile marketing & digital Factory Business di Tim: "Vi assicuro che sarà un'ulteriore rivoluzione rispetto a quello che abbiamo già vissuto con le altre generazioni. Non è soltanto maggiore velocità, anche se questo è uno degli elementi fondamentali, ma è soprattutto una latenza molto minore, quindi la capacità di rispondere in tempi molto più bassi, la possibilità di connettere milioni di dispositivi per chilometro quadrato, e anche di poter funzionare anche velocità molto elevate, quindi fino a cinquecento chilometri all'ora in movimento. Questo - prosegue Cirillo - di fatto renderà possibile sviluppare ulteriori applicazioni che oggi non conosciamo, che saranno utilizzate sia dai cittadini, quindi la possibilità di utilizzare gaming, realtà immersiva, video a 360 gradi, ma soprattutto abilita moltissime applicazioni per le imprese, come applicazioni di robotica industriale. Sarà anche il cuore delle moderne smart cities".

Con sessanta nodi già attivi, la rete 5g di Tim a Milano copre già più di un terzo della popolazione e sarà resa disponibile al termine della sperimentazione istituzionale. I nodi della nuova rete nel capoluogo lombardo saranno 100 entro la fine dell'anno e raddoppieranno alla fine del 2020.

Francesco D'Angelo, responsabile sales business di Tim: "Stiamo andando molto alacremente perché stiamo investendo molto sullo sviluppo della rete. A metà anno prevedevamo di portare il 5 g in 9 città: chiuderemo alla fine del 2019 con un paio di città in più. Oggi lo lanciamo su Monza, domani su Brescia. Prevediamo per il 2020, in particolare per la Lombardia, altri tre comuni, che saranno Varese, Como e Bergamo. Porteremo questa tecnologia che sarà sempre più diffusa. Ma soprattutto stiamo avendo una grandissima attenzione per le richieste che ci arrivano dalle imprese perché riteniamo che ll 5g sia una tecnologia che consente alle imprese di accelerare il processo di trasformazione digitale".

L'occasione per la presentazione dello sviluppo del 5 g in Lombardia è il Monza Rally show 2019, che si svolge nel circuito di Monza da oggi connesso in 5g. Pietro Benvenuti, direttore dell'autodromo: "Noi non potevamo non adeguarci. E quindi oggi siamo felici di poter dire che siamo il primo autodromo in Europa ma forse anche al mondo con la copertura 5g. Per noi questo è un passo avanti che sicuramente darà un futuro al nostro autodromo per i prossimi cento anni, visto che nel 2022 faremo cento anni di storia".