Italia markets open in 7 hours 7 minutes
  • Dow Jones

    28.308,79
    +113,37 (+0,40%)
     
  • Nasdaq

    11.516,49
    +37,61 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    23.567,04
    -104,09 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1833
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • BTC-EUR

    10.068,21
    +672,74 (+7,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    239,54
    +0,62 (+0,26%)
     
  • HANG SENG

    24.569,54
    +27,28 (+0,11%)
     
  • S&P 500

    3.443,12
    +16,20 (+0,47%)
     

Un premio da 3 mila euro a chi usa più la carta

3 mila euro alle prime 100 mila persone che effettuano più transazioni elettroniche, rimborsi del 10% sugli acquisti, lotteria degli scontrini. Il piano Cashless del Governo, presentato a ottobre 2019 e poi rimandato a causa della pandemia, vuole incoraggiare i consumatori italiani all’uso di pagamenti elettronici. Lo scopo? Ridurre il tax gap, cioè il differenziale tra quanta Iva lo Stato dovrebbe incassare e quanta in realtà ne incassa ogni anno e recuperare il sommerso (pagamenti in nero). Un'operazione che secondo il Rapporto Ambrosetti della Community-Cashless-Society del 2020, dovrebbe portare allo stato «un gettito addizionale» di 4,5 miliardi di euro* entro il 2025. Come invogliare i consumatori a usare i pagamenti elettronici?