Italia markets closed
  • FTSE MIB

    27.061,40
    -508,60 (-1,84%)
     
  • Dow Jones

    34.265,37
    -450,02 (-1,30%)
     
  • Nasdaq

    13.768,92
    -385,10 (-2,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.522,26
    -250,67 (-0,90%)
     
  • Petrolio

    84,83
    -0,72 (-0,84%)
     
  • BTC-EUR

    31.127,12
    -1.686,09 (-5,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    870,86
    +628,18 (+258,85%)
     
  • Oro

    1.836,10
    -6,50 (-0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0031 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    4.397,94
    -84,79 (-1,89%)
     
  • HANG SENG

    24.965,55
    +13,20 (+0,05%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.229,56
    -70,05 (-1,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,8370
    +0,0053 (+0,64%)
     
  • EUR/CHF

    1,0341
    -0,0033 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,4273
    +0,0133 (+0,94%)
     

Schede telefoniche: quelle che valgono di più

Il collezionismo di schede telefoniche ha vissuto il suo momento d’oro negli anni ’90, quando tutti avevamo un album pieno delle tessere Sip e Telecom. Poi i cellulari sono diventati uno strumento di massa, sono arrivati gli smartphone, e le schede sono sparite. Oggi, dopo anni di declino, questo collezionismo un po’ vintage sta tornando di moda, soprattutto grazie al Web e a siti come Schedetelefoniche.org (animato da Carlo De Gregorio, Gianfranco Marchese, Stefano Rossi, Vincenzo Saurino). Il valore di alcune che potreste trovare in qualche cassetto o nella vostra vecchia collezione può essere anche discretamente alto. Ecco alcuni dei piccoli tesori che potreste trovarvi in casa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli